Rihanna, Paul McCartney, Kanye West: L'improbabile collaborazione in 'Four Five Seconds'

Rihanna, Paul McCartney, Kanye West
Ecrit par

Rihanna, Paul McCartney e Kanye West si sono ritrovati insieme per il singolo ‘Four Five Seconds’, un’anomala ballata pop nata da un trio altrettanto improbabile...

Se durante la scorsa edizione del Festival di Sanremo 2014 vi eravate meravigliati per l’improbabile collaborazione tra Raphael Gualazzi e Bloody Betroots, cosa farete adesso che Rihanna, Paul McCartney e Kanye West hanno pubblicato insieme un nuovo singolo? La ballad ‘Four Five Seconds’ è il frutto di questa collaborazione ai limiti del credibile. Kanye West e Paul McCartney avevano già collaborato di recente in occasione di ‘Only One’, anteprima estratta dal nuovo album del rapper americano, in uscita nel 2015 in data ancora da definire. Protagonista del nuovo brano è soprattutto Rihanna: la sua voce domina per tutta la durata del pezzo, intervallata da sporadici interventi di Kanye West, con un stile decisamente più ammorbidito rispetto a quello elettronico "spinto" con cui ci aveva abituati nell’album “Yeezus” del 2013. Ad appoggiare la voce di Rihanna c’è la chitarra acustica de l’ex Beatles Paul McCartney, alternata da un synth delicato nella parte centrale.

Rihanna, Paul McCartney, Kanye West: L'improbabile collaborazione in 'Four Five Seconds'

Il risultato è un pop leggero, che strizza quasi l’occhio a certe canzoni da coro gospel natalizio più che da classica hit pop. Il brano, probabilmente presente sia nel futuro disco di Rihanna che di Kanye West (è ancora presto per dirlo) era stato annunciato in sordina nella serata di ieri, sul profilo Instagram dell’artista delle Barbados. Prima una foto del trio senza ulteriori commenti, poi un segnale più chiaro sul profilo Twitter di Rihanna: un semplicissimo "primo assaggio della mia nuova musica", con tanto di link in allegato per acquistare la canzone. La primissima impressione su “Four Five Seconds” non è un giudizio in senso stretto sulla riuscita o meno del brano (la canzone, in fin dei conti, è anche piacevole), quanto sull’anomalia legata alla performance del trio. Una Rihanna "angelica" più che provocante, un Kanye West meno "bad boy" del solito e un Paul McCartney che spunta in mezzo a due artisti dallo stile profondamente diverso. Mai avremmo potuto immaginare l’ex Beatles fare affari con questi due...

Crediti: yahoo, web