Rihanna, Lady Gaga, Beyoncé: Il leak corre in rete

Rihanna e Lady Gaga, il leak corre in rete
Ecrit par

Programmato o meno, il leak online è ormai un fatto quasi all’ordine del giorno nel music business odierno: gli ultimi a farne le spese sono Lady Gaga, Beyoncé e Rihanna. Ecco cosa ha scoperto la rete.

Programmato o meno, il leak online è ormai un fatto quasi all’ordine del giorno nel music business odierno. L’ultima grande star a farne le spese è stata Madonna: “Rebel Heart”, il suo ultimo album, è stato infatti anticipato da brani leakati online che hanno costretto la cantante a rivedere i piani di pubblicazione. Beyoncé e Drake hanno affrontato un destino simile, ma l’errore è stato commesso da un loro collega: Sal Houdini, rapper che ha collaborato con la coppia di artisti, ha infatti postato online “Can I" il duetto finora inedito di Beyoncé e Drake. Inutili le scuse del rapper perché quei pochi minuti online sono bastati a rendere pubblica la traccia, che ora è fruibile in tutto il mondo. La rete può però riesumare brani destinati a rimanere nell’oblio come il duetto tra Lady Gaga e Kendrick Lamar “Partynauseous”: il brano era stato annunciato tre anni fa da Miss Germanotta, che aveva celebrato l’evento con tweet entusiasti. Secondo quanto affermato da Stereogum, il brano era stato registrato per l’album del rapper “Good kid, mAAd city”, pubblicato nel 2012. Il brano non era stato inserito nella tracklist finale e Lady Gaga (con chi potrebbe duettare? ) confessò ai Little Monsters che le divergenze artistiche tra lei e Lamar avevano fatto naufragare il progetto. “Quando collaboro con un artista, lavoro solamente con lui, non con la sua crew o il management. Adoro Kendrick, è un caro amico, ma non ero d'accordo con cambiamenti che il suo team voleva imporre alla mia musica” aveva dichiarato Lady Gaga all’epoca.

Kendrick Lamar si era successivamente scusato dell’accaduto “Ero davvero frustrato per la situazione, e lo era anche il mio team, ma allo stesso tempo dovevamo andare avanti con il lavoro”. A proposito di scheletri nell’armadio, poche settimane fa ha fatto la sua apparizione online un duetto inedito di Rihanna e Chris Brown: “Pour it up”, lunga ballad in cui i due artisti confessano i propri sentimenti reciproci, risale all’epoca della relazione tra il rapper e RiRi e doveva essere inserito nell’album di Chris Brown “X”, uscito nel 2014. Il brano non è però stato inserito nell’edizione definitiva in quanto sembra che Rihanna abbia chiesto di eliminare la canzone dall’album. “Baby ain’t no need to be scared of me, I guarantee that I’m not a mistake “I’ma give you all of my love and I hope that you won’t misplace it./You created this s**t, going insane with all this fear./ Can’t turn my back on it, I’m in love.” canta Rihanna (di nuovo insieme a Drake? ), mentre Chris Brown replica “I’ma write my name with my tongue on your back, baby”. In una vecchia intervista, Chris Brown dichiarò che il brano avrebbe mostrato un nuovo lato di Rihanna “Alla fine di tutto, è quello che ci si aspetta da noi, quindi ho voluto comporre un tipo di brano che lei non ha mai cantato”. Attenti ai leak...

Crediti: archivio web