Rebecca Volpetti e Luna Ramondini: Dopo Diprè e Felicitas, vogliono fare sesso con Putin e Berlusconi (VIDEO)

Max Felicitas tra Luna Ramondini e Rebecca Volpetti
Ecrit par

Rebecca Volpetti e Luna Ramondini... senza limiti! Il video in cui le aspiranti pornostar dichiarano che, dopo Diprè e Felicitas, vogliono fare sesso anche con Putin e Berlusconi.

Rebecca Volpetti e Luna Ramondini... senza limiti! Dopo i video porno amatoriali girati con Andrea Diprè tra il parco Robinson di Cordenons (Pordenone) e una stanza d'albergo, le pordenonesi Kristina e Francesca si sono definitivamente messe sotto l'ala protettiva di Max Felicitas; all'intervista "after sex" è infatti seguito un video appello capace di raccogliere quasi 125mila visualizzazioni sulla sola pagina Facebook dell'aspirante erede di Rocco Siffredi. Ad inizio filmato, Max Felicitas svela come Rebecca Volpetti e Luna Ramondini abbiano "provato" lui dopo Andrea Diprè: in parole povere, le pordenonesi Kristina e Francesca hanno fatto sesso anche con Edoardo Barbares.

>>> Leggi anche su melty: Elena Riz: Le foto private hackerate.

Luna Ramondini e Rebecca Volpetti, nel video del pornostar, rivelano di cercare ora "due persone in particolare": nel caso della bionda Francesca Silvio Berlusconi, "un uomo rispettoso e affascinante"; la rossa Rebecca punta addirittura a Vladimir Putin, "perché mi sembra un uomo duro e a me piace il c***o duro!". Luna Ramondini, Rebecca Volpetti e Max Felicitas scoppiano a ridere per quella che è chiaramente una provocazione, nonostante la "speranza" dell'attore hard che ai due potenti arrivino i bollenti desideri delle aspiranti pornostar. In attesa delle 'minacciose' BIG (...) news, a corredo dell'articolo trovate il video di Luna Ramondini e Rebecca Volpetti a caccia... di Silvio Berlusconi e Vladimir Putin.

>>> Seguite Max Felicitas, Andrea Diprè, Rebecca Volpetti, Luna Ramondini e 'Solo per Bomber' anche su Facebook!

Rebecca Volpetti e Luna Ramondini: Dopo Diprè e Felicitas, vogliono fare sesso con Putin e Berlusconi (VIDEO)
Crediti: Max Felicitas