Qualificazioni Euro 2016, Croazia-Italia: Buffon e Verratti in dubbio

Claudio Marchisio
Ecrit par

La vigilia di Croazia-Italia, valida per le qualificazioni a Euro 2016, è piena di dubbi. Giggi Buffon è dolorante a un gomito e Marco Verratti ha un fastidio a un polpaccio. La buona notizia è il recupero di Claudio Marchisio.

E' tesa la vigilia di Croazia-Italia, partita più importante dell'anno per Antonio Conte e tutto il gruppo. A preoccupare sono le condizioni di alcuni giocatori fondamentali per il ct della Nazionale. Innanzitutto Gigi Buffon. Il portiere è dolorante al gomito sinistro, problema già emerso dopo la finale di Champions League Barcellona-Juventus. Buffon però vuole esserci a tutti i costi, anche per provare ad avere la rivincita sul croato Ivan Rakitic, autore del primo gol nella finale dell'Olympiastadion e uomo decisivo per la vittoria dei Blaugrana. C'è poi la situazione di Marco Verratti. Il centrocampista del Paris Saint-Germain durante l'allenamento di lunedì si è fermato per un sospetto stiramento a un polpaccio. In realtà le sue condizioni non sono così gravi ma rischia comunque di saltare la sfida di venerdì. E' rientrato invece l'allarme per Claudio Marchisio. Anche lui è giunto da Berlino con un affaticamento muscolare. Il lavoro personalizzato ha permesso a Marchisio di recuperare senza troppa fretta e di presentarsi nell'allenamento di gruppo già nella giornata di martedì.

Come dicevamo ieri, Antonio Conte sta valutando un cambio di modulo. Affianco al classico 3-5-2 il ct ha provato un 4-3-3, modulo utilizzato spesso al primo anno con la sua Juventus. Nel centrocampo Conte ha provato Marco Parolo e Andrea Bertolacci insieme ad Andrea Pirlo o Daniele De Rossi. In attacco i favoriti al momento sono Antonio Candreva e Stefan El Shaarawy. Il ballottaggio al centro dell'attacco è tra Graziano Pellè e Ciro Immobile, con il leccese leggermente favorito sul campano. Intanto l'ultimo a presentarsi in conferenza stampa è stato Leonardo Bonucci: “Croazia favorita contro di noi? La classifica dice questo - ha ammesso il difensore della Nazionale -. Loro hanno giocatori di caratura internazionale, noi partiamo un gradino sotto, ma con le idee e le consapevolezze tattiche del mister possiamo fare una bella partita. Per arrivare all’Europeo si passa dalla prossima importantissima gara”.

Già, gli azzurri dovranno cercare di uscire dallo stadio Poljud di Spalato con almeno un pareggio in tasca se vorranno continuare a essere secondi e rimanere in classifica vicino ai croati. Anziché trovare il solito clima surriscaldato, la Nazionale italiana ha l'unico vantaggio di giocare senza la presenza del pubblico croato. La Croazia infatti è stata punita dalla Commissione Disciplinare, Etica e Controllo dell'Uefa a seguito degli episodi di razzismo riscontrati durante Croazia-Norvegia dello scorso 28 marzo, vinta dai padroni di casa 5-1. Insomma il vantaggio di giocare quasi si fosse in campo neutro potrebbe facilitare il compito di Conte e i suoi ragazzi. Da segnalare infine al decisione da parte di Antonio Conte di richiamare in ritiro Jack Bonaventura, escluso al termine stage della scorsa settimana. (qui orario diretta tv Croazia-Italia qualificazioni Euro 2016)

Crediti: web , Ansa