Silvio Berlusconi condannato in appello nel processo Mediaset

Silvio Berlusconi
Ecrit par

Silvio Berlusconi è stato condannato per frode fiscale a quattro anni di reclusione e all'interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. Il processo riguarda l'acquisto dei diritti tv di Mediaset.

Silvio Berlusconi condannato anche in appello a quattro anni di reclusione per frode fiscale nell’ambito del processo per i diritti tv Mediaset. I giudici della seconda sezione penale della Corte d'Appello di Milano hanno accolto le richieste del pubblico ministero, che aveva chiesto la conferma della sentenza di primo grado. Confermata quindi anche l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni e per tre anni dalle cariche societarie. Tre dei quattro anni di reclusione sono invece indultati. Questa mattina i legali dell'ex premier Longo e Ghedini si sono visti rifiutare la richiesta di sospendere il dibattimento per un conflitto di attribuzione avanzato nel marzo del 2010, su un legittimo impedimento non accordato dal Procuratore generale del Tribunale.

Silvio Berlusconi condannato in appello nel processo Mediaset

La tesi accolta anche dai giudici della Corte d'Appello è che Silvio Berlusconi abbia realizzato una frode nel biennio 2002-2003 sui diritti televisivi e cinematografici che Mediaset ha acquistato dalle major statunitensi. I proventi dei diritti gonfiati (sette milioni di euro) sarebbero stati successivamente nascosti in dei fondi neri all'estero. "La forza della prevenzione è andata al di là della forza dei fatti", è stato il primo commento di Niccolò Ghedini, legale di Berlusconi e deputato del Pdl. "Avevamo la consapevolezza che sarebbe andata così: è una sentenza al di fuori di ogni logica, in nessun altro tribunale avremmo avuto questo verdetto".

Crediti: Archivio web