PES 2015: Demo disponibile su PS4 e Xbox One, le nostre impressioni

PES 2014, impressioni e giudizi sulla demo
Ecrit par

La demo di PES 2015 è scaricabile su PS4, Xbox One, PS3 e Xbox 360. Ecco le impressioni della redazione di melty.it sulla versione dimostrativa del calcio Konami.

Dopo la prova del 9 di FIFA 15 (FIFA 15: Voti e recensioni, il nuovo capitolo non convince?), è il turno del rivale PES 2015 di passare sotto la lente d'ingrandimento della critica videoludica. Per il momento solo in versione demo, finalmente disponibile per il download su console di vecchia e nuova generazione - PlayStation 4, Xbox One, PlayStation 3 e Xbox 360. Il gioco completo arriverà solo il 13 novembre, carico di promesse e di una gran voglia di riscattarsi dagli errori commessi lo scorso anno. Se Pro Evolution Soccer è di fatto una serie allo sbando dall'ultimo capolavoro che risponde al nome di PES 6, il team di sviluppo di casa Konami pare aver imparato dagli errori, regalando ai fan del calcio virtuale una simulazione a tratti impressionante, che recupera le bellezze del passato arricchendole di innovazioni.

PES 2015: Demo disponibile su PS4 e Xbox One, le nostre impressioni

Innovazioni percepibili nella demo, in cui potremo selezionare una squadra tra Real Madrid, Barcellona, Atletico Madrid, Atletico Bilbao, Bayern Monaco, Juventus e Napoli, e che si palesano immediatamente grazie ad un impatto visivo davvero spettacolare, forte dell'utilizzo del motore FOX Engine di Hideo Kojima. Ad esempio i volti dei calciatori sono molto più realistici rispetto a quelli di FIFA 15, senza contare un'ottima illuminazione generale, con buoni effetti di luce ed ombre. Vivissimo anche il pubblico sugli spalti: nonostante abbiamo avuto modo di testare il gioco solo nel Konami Stadium, i tifosi rispondono in modo reattivo a quanto avviene in campo. Certo, non si arriva a quanto visto quest'anno nella serie rivale, ma il livello di coinvolgimento è più che discreto, se si è disposti a scendere a patti con una certa legnosità delle animazioni durante le esultanze.

PES 2015: Demo disponibile su PS4 e Xbox One, le nostre impressioni

E' però il gameplay di PES 2015 a riservare grandi sorprese, con meccaniche finalmente meno arcade, ma anzi addirittura lente e ragionate. I giocatori rispondono ai comandi molto meglio rispetto all'anno scorso, si controllano in modo assai fluido e di conseguenza eseguono alla perfezione quello che abbiamo in mente, senza dover inciampare in passaggi troppo macchinosi. I portieri sono molto più reattivi, sia nei tuffi che quando escono fuori area per anticipare l'avversario lanciato a rete. Ottime poi le animazioni dei calciatori, dai cross, ai tiri, fino ai passaggi o ai dribbling, senza alcuno stacco nei movimenti. L'aspetto gestionale del titolo è anch'esso più snello: è possibile impostare modulo, rosa, tattiche della squadra, tattiche personali per ogni giocatore e marcature in modo molto più intuitivo rispetto a PES 2014. Rispetto alla demo di FIFA 15, la difficoltà ci è sembrata sicuramente più impostata verso l'alto. Nonostante i portieri siano più reattivi, spesso la loro eccessiva vicinanza al primo palo permette di sorprenderli con un tiro filtrante, mentre è evidentemente più arduo saltare l'uomo con un semplice cambio di direzione o girandosi di colpo a 180°, il che va a tutto vantaggio dell'IA artificiale di PES. I difensori, poi, svolgono il loro ruolo alla perfezione, mentre gli arbitri sono portati a fischiare fallo con maggiore frequenza. Insomma, lasciandovi al trailer celebrativo pubblicato da Konami per l'uscita della demo di PES 2015, l'idea è una e piuttosto decisa: Pro Evolution Soccer è tornato ad essere bello!

PES 2015: Demo disponibile su PS4 e Xbox One, le nostre impressioni
Crediti: Konami