Pechino Express 4, Fariba: "Io e Giulia per l'edizione più bella. Dopo il reality, l'uomo della mia vita!" (esclusiva)

Pechino Express 4, Giulia Salemi e la madre Fariba Tehrani sono 'Le Persiane'
Ecrit par

Pechino Express 4 è alle porte e melty ha intervistato in esclusiva Fariba Tehrani, nella coppia 'Le Persiane' con la figlia Giulia Salemi: "Dopo il reality, l'uomo della mia vita!".

Pechino Express 4 è alle porte: lunedì 7 settembre, in prima serata su Rai 2, scatterà infatti la nuova edizione del reality show più avventuroso della tv italiana. I suoi personaggi stanno già facendo parlare: due esempi per tutti, il sesso tantrico su Instagram di Naike Rivelli e Yari Carrisi e le nozze di Giovanni Scialpi e Roberto Blasi. Confortato dalle parole del presentatore Costantino della Gherardesca - "Le Persiane sono effervescenti, esuberanti, a tratti sopra le righe, siamo sicuri che porteranno 'scompiglio' all’interno del programma" - melty ha però indicato da tempi non sospetti nella coppia de 'Le Persiane' formata dalla modella Giulia Salemi e la madre Fariba Tehrani le possibili, vere, rivelazioni di Pechino Express. Una convinzione rafforzata dalla nostra intervista esclusiva a Giulia Salemi e confermata da quella - che potete leggere di seguito - all'esuberante e simpaticissima, oltre che affascinante, mamma iraniana trapiantata a Piacenza della vincitrice morale di Miss Italia 2014.

>>> Leggi anche su melty: Pechino Express 4, Fariba Tehrani: "Il Deserto Desnudo, Giulia Salemi e Giovanni Angiolini" (intervista esclusiva).

- melty: Ciao Fariba. Da dove iniziamo?

- Fariba Tehrani: Iniziamo col dire che ho saputo che Pechino Express sarebbe stato ambientato in Sud America solo cinque giorni prima di partire, quindi ho iniziato a studiare lo spagnolo mentre tutti gli altri più o meno già lo conoscevano! La mia preparazione fisica, poi, è iniziata solo un mese prima della partenza (ride, ndr). Vi svelo un retroscena: io non volevo partire per Pechino; insistevo con Giulia perché partecipasse con una sua amica e io sarei restata a fare il tifo da casa. Ma sotto insistenza di Giulia ho cambiato idea: anche perché, in venticinque anni che sono in Italia, ho ricevuto varie proposte per partecipare a gare o casting per poi ritirarmi, non sentendomi mai all'altezza, ma spesso vedendo trionfare persone con meno capacità di me. Questa volta ho deciso di mettermi alla prova per amore di Giulia.

- Com'è stato vivere un'avventura del genere insieme a tua figlia?

- F.T.: Giulia mi ha reso molto orgogliosa di lei. Grazie a Pechino, ha intrapreso un percorso di crescita interiore, tirando fuori una forza che non sospettavo avesse. Durante le puntate potrei apparire come una mamma cattiva e aggressiva, ma 'conosco i miei polli'... Giulia va scossa per tirare fuori la grinta, se invece la consoli si butta ancora più giù... tanto che a fine reality l'ho trovata una persona migliore.

- Come ti sei trovata con il presentatore Costantino della Gherardesca? E con i tuoi compagni di viaggio?

- F.T.: Se Costantino non fosse dell'altra sponda, farei carte false per sposarlo, è il mio 'cucciolone'! Il cast è magnifico, fatto di caratteri diversi e a loro modo particolari. Ho legato in particolare con i 'Gli Illuminati' Yari Carrisi e Pico Rama, persone squisite, e con 'I Compagni' Giovanni Scialpi e Roberto Blasi. Scoprirete poi perché strafa facendo ci siamo alleate con 'Gli Espatriati'. Vi regalo anche un aggettivo per Costantino, colto, e per ognuno dei concorrenti in gara. 'Gli Illuminati': Yari Carrisi: unico vero viaggiatore del gruppo; Pico Rama: neosciamano. 'Gli Espatriati': Son Pascal: scaltro; Christian Bachini: diplomatico. 'Le Professoresse': Laura Lena Forgia: dolce; Eleonora Cortini: seria. 'I Compagni': Giovanni Scialpi: un amore di persona; Roberto Blasi: molto piacevole. 'Gli ‪Artisti‬': Paola Barale: enigmatica; Luca Tommasini: completo. 'Gli Antipodi': Le Perle di Pinna: super simpatica; Roberto Bertolini: prestante. 'Fratello e Sorella': Naike Rivelli: libera e ribelle; Andrea Facchinetti: bello.Giulia Salemi e la madre Fariba Tehrani sono 'Le Persiane' e Pechino Express 4

- Come definiresti la tua esperienza a Pechino Express 4?- F.T.: Prima di tutto come una miscela di emozioni. Dormivo tre ore a notte a causa delle condizioni precarie in cui ci trovavamo... quando sono tornata a casa dimostravo dieci anni in più, a causa del cambiamento di ritmo e alimentazione. Le cose più belle sono successe a telecamere spente, quando si verificava un'esplosione di emozioni con bambini, anziani e anche animali del posto. Con soli due euro al giorno compravamo del cibo che spesso abbiamo dato a bambini o cani dopo non aver mangiato per tutto il giorno. Mi ricordo in particolare un disabile che si è innamorato di Giulia e per cui abbiamo ballato in strada: è stata un'emozione fortissima. Pechino è stata un'esperienza meravigliosa, in cui abbiamo conosciuto tante persone povere ma con un cuore immenso. Tutti abbiamo scoperto alcuni lati nascosti, il reality ci ha aiutato a crescere. Pechino è stata un'esperienza magica, fortissima, toccante, che non dimenticherò per il resto della mia vita. Durante la competizione ti viene da piangere, perché l'adrenalina è a mille. Ci sono momenti in cui ti viene il groppo in gola, come quando abbiamo dovuto correre su un ponte lungo, stretto, traballante e sospeso nel vuoto; in quell'occasione, io e Giulia ci aggrappavamo alle reti laterali per renderci poi conto a fine gara che le dita ci sanguinavano. Nonostante ciò, darei di tutto per tornare alle registrazioni!

- Perché un telespettatore dovrebbe guardare Pechino Express 4? Come rispondi alle accuse di chi lo giudica 'finto'?

- F.T.: E' l'edizione più bella e difficile di sempre, ve lo assicura una spettatrice appassionata... ne sono successe davvero di cotte e di crude! Non posso dirvi a che livello sono arrivata, seguendo il programma lo capirete, e comunque sappiate che ho superato questa esperienza solo grazie all'energia cosmica, alla fede e alla forza di volontà: magari sorprenderemo chi ci ha dato per 'morte' da subito. Pechino è un'esperienza più unica che rara, al ritorno in Italia ho avuto una depressione post-reality: non è stato facile tornare alla vita di tutti i giorni. Macché finto! Pechino è più difficile di quello che traspare dalla tv... sono severi da far schifo!

- Come valuti un tuo futuro in tv? Il tuo messaggio finale ai lettori e ai telespettatori?

- F.T.: Sia io che Giulia adoriamo quel mondo e quindi... perché no? Sono single da sei anni, dopo la separazione avevo il rifiuto degli uomini... ora però sono pronta! In Pechino ho dato il peggio di me, quindi chi si innamorerà di me in quella veste tutto il resto di me è migliore, Sono autentica e dico sempre quel che penso, sono molto femminile, paziente e comprensiva, altruista, dolce e tollerante: tutte cose che magari il reality non evidenzia. Il messaggio finale potrebbe essere proprio questo: dopo Pechino, cerco l'uomo della mia vita! (risata finale, ndr).

Nicola Negri

melty ringrazia Fariba Tehrani per la disponibilità e l'intervista esclusiva.

>>> Seguite Fariba Tehrani, Benessere Hammam Di Fariba e 'Solo per Bomber' anche su Facebook!

Crediti: ilgiorno.it, liberta.it, YouTube, web