Pechino Express 4, Costantino Della Gherardesca: "Gli antipodi? Nessun pericolo d'eterosessualità"

Pechino Express 2015 | Antipodi
Ecrit par

In una recente intervista, Costantino Della Gherardesca rivela informazioni in più sui concorrenti in gara a Pechino Express 2015. Leggi le sue dichiarazioni su melty.it.

In una lunga intervista rilasciata al portale gay.it, il conduttore Costantino Della Gheraredesca ha dispensato informazioni e pareri sui concorrenti in gara quest'anno a Pechino Express 4. In prima battuta, ha parlato dei Compagni Giovanni Sciapi e Roberto Blasi: "Psicologicamente è un momento molto precario per me. Partecipare alle loro nozze mi avrebbe darebbe il colpo di grazia" - ha detto ironicamente il conduttore - "Quindi ringrazio il Signore che non mi abbiano invitato. Credo che per loro Pechino Express non sia stata una luna di miele; questa è l’edizione più faticosa, da un punto di vista fisico, nella storia del programma. Però il loro matrimonio, secondo me, durerà".

Pechino Express 4, Costantino Della Gherardesca: "Gli antipodi? Nessun pericolo d'eterosessualità"

E sulla coppia degli Antipodi, Costantino ha aggiunto: " Roberto Bertolini? Il pubblico gay può impazzire per il suo fisico tranquillamente e non ci sono pericoli di eterosessualità". Sulle celebri Perle di Pinna, ha spiegato: "Credo che le sue perle siano dirette ad un pubblico più giovane. Se non le trovo spiritose è sicuramente perché sono un vecchio stronzo...".

Si passa poi a Fariba, la mamma della coppia delle Persiane: "Lei sarà il personaggio più contorto e perverso di questa edizione. Verrà apprezzata da una piccolissima nicchia di pubblico. La Grimaldi era molto più facile da capire, Fariba è una manifestazione di Satana che ha aperto un centro estetico: le anime delle signorine a cui ha fatto la french manicure sono già attese all’Inferno...". Sulla gara, infine, Costantino ci invita a seguire Pechino Express, specie dopo la puntata d'esordio: "Dalla seconda puntata, il programma soddisferà le aspettative del pubblico. La prima puntata, come in tutte le edizioni, si limita a stabilire l’ambientazione".

Crediti: Rai