Paul Walker: A due anni dalla morte, 3 motivi per cui non lo dimenticheremo mai

Non ti dimenticheremo mai, Paul
Ecrit par

Due anni fa moriva in un tragico incidente Paul Walker: Il protagonista di “Fast and Furious” rimarrà per sempre nella memoria dei suoi fan e di chi l'ha conosciuto personalmente.

Il 30 novembre è una triste ricorrenza per tutti i fan di “Fast and Furious”. Esattamente due anni fa, Paul Walker veniva coinvolto in un grave incidente, mentre si trovava a bordo della sua Porsche Carrera GT. Un forte schianto contro un palo e un albero, che è costato la vita al giovane divo di Hollywood, protagonista della saga automobilistica più popolare della Storia del cinema. Nei giorni successivi il mondo ha pianto la sua scomparsa, attraverso un commovente tam tam sui social network. Noi di melty Italia, a distanza di due anni, vogliamo ricordare Paul Walker, fornendo ai lettori tre motivi per non dimenticarlo mai. Inoltre pubblichiamo volentieri il video tributo all'attore, realizzato dagli amici della community Vin Diesel Italia. Potete seguirla sul loro sito internet e su Facebook attraverso la pagina dedicata. Di seguito i tre motivi che fanno di "Pablo" un attore indimenticabile.

#PaulWalkerDay | Vin Diesel Italia

Two years ago Paul Walker was directed, with his friend Roger Rodas, at a charity event. Unfortunately he never arrived at the event, and the "ride" on the Porsche would be his "last ride". With this video we retrace the career of Paul Walker , hoping to be able to transmit the same emotions we felt in concern him."A great man, a great actor, a great friend, a great daddy, and a great brotherThis is for you, Paul!We miss you"Due anni fa Paul Walker era diretto, con l'amico Roger Rodas, ad un evento benefico. Purtroppo all'evento non arrivò mai, e la "corsa" su quella Porsche sarebbe stata la sua "ultima corsa". Con questo video ripercorriamo la carriera di Paul Walker, sperando di potervi trasmette le stesse emozioni che abbiamo provato noi dello Staff nel riguardarlo."Ad un grande uomo,un grande attore,un grande amico,un grande papàe ad un grande fratelloQuesto è per te, Paul!Ci manchi"#ForPaul #PaulWalkerDay

Posted by Vin Diesel Italia on Domenica 29 novembre 2015

ERA UN BRAVO ATTORE. Spesso snobbato dalla critica, in realtà le capacità attoriali di Paul Walker erano piuttosto elevate. Non era soltanto un “belloccio dagli occhi di ghiaccio”, ma un interprete a tutto tondo, capace di stupire in film e generi differenti. Ha avuto modo di dimostrarlo non soltanto nei sei capitoli di “Fast and Furious”, ma anche nell'action “Brick Mansions” e in “Flags of Our Fathers”. Se fosse rimasto in vita, avrebbe fatto ricredere anche il critico più scettico.

AVEVA GRANDI AMICI. Lo sappiamo tutti che la forza di “Fast and Furious” non sono gli inseguimenti spettacolari, ma l'affiatamento tra i protagonisti. In quasi quindici anni di attività, Paul Walker, Vin Diesel e il resto del cast storico è diventato una famiglia allargata, che considera il prossimo qualcosa di più di semplici colleghi. Saranno proprio loro a mantenere viva la memoria di Paul Walker, con omaggi, sequel (è in arrivo un'altra trilogia di Fast and Furious”) e messaggi commoventi. Il duro dal cuore d'oro Vin Diesel è colui che ha speso più parole per non dimenticare l'amico fraterno. “Nella tragedia che è avvenuta, ho perso il mio migliore amico. Questo film è dedicato a lui”, aveva detto alla premiere di “Fast and Furious 7”, “a mio fratello: so che Paul starebbe ridendo con noi adesso”.

HA VISSUTO UN QUARTO DI MIGLIO ALLA VOLTA. Nella tragedia, un'unica consolazione: Paul Walker è morto facendo quello che più amava. Stare in un'autovettura, sentendo la velocità da sotto il sedile era una delle grandi ragioni di vita di “Pablo”. Era uno che preferiva “bruciare in una fiammata”, piuttosto che “spegnersi lentamente”, per citare un altro grande "spericolato" finito male. “Vorrei poter essere al volante di ogni acrobazia” diceva sempre sui set di “Fast and Furious”. Aveva la velocità nel sangue e avrebbe voluto non smettere mai di interpretare Brian O'Conner, sorta di suo alter-ego in cellulosa. “Un imprudente che se l'è cercata”, penserà qualcuno. Può darsi, ma poco importa: a noi piace ricordarlo come una stella caduta di Hollywood, che continuerà a brillare in eterno nei nostri cuori.

Crediti: YouTube, web , Archivio web