Papa Francesco, le donne e i gay

Jorge Bergoglio, Papa Francesco, contro matrimoni gay e donne in politica
Ecrit par

Jorge Mario Bergoglio, arcivescovo di Buenos Aires, è stato eletto ieri come nuovo papa sotto il nome di Francesco I: dopo i primi commenti positivi però, iniziano già a diffondersi le sue posizioni riguardo le donne e i matrimoni gay.

Non sono trascorse nemmeno ventiquattro ore dall'elezione del primo Papa latino americano, Jorge Mario Bergoglio, Francesco I, che già iniziano le polemiche. Il nuovo Papa Francesco infatti, presentato come un gesuita particolarmente attento ai più bisognosi e come una figura innovatrice, tuttavia è sospettato da anni per connivenza con la dittatura argentina del 1976-1983. Ma non solo: infatti, oltre al silenzio negli anni della dittatura, Bergoglio viene ricordato anche per diverse posizioni intransigenti sulle rivendicazioni dei gay e sulle donne in politica. Ovviamente le notizie si stanno diffondendo e moltiplicando sulla rete, come invito a documentarsi e ad andare oltre alle prime apparenze da "papa dei poveri", dato da una semplice croce di ferro e all'affiancamento alla figura di Francesco d’Assisi. Il nuovo papa Francesco, in effetti, si è dichiarato più volte contro i matrimoni gay; affermazione prevedibile certo, ma non nei modi: " Sono un segno del diavolo e un attacco devastante ai piani di Dio".

Papa Francesco, le donne e i gay - photo
Papa Francesco, le donne e i gay - photo
Papa Francesco, le donne e i gay - photo

Altrettanto netta è stata la risposta di un'associazione omosessuale cilena, "Movilh",una delle principali, che in un comunicato stampa ha replicato: "Ancora una volta la Chiesa pone a capo del Vaticano un promotore dell'odio verso la diversità sociale e una figura di riferimento dell'omofobia e del disprezzo delle minoranze sessuali". Ma le dichiarazioni passate del Papa cosidetto "progressista" non finiscono qui. Nel 2007, l'allora arcivescovo di Buenos Aires si era scagliato contro la candidatura alle presidenziali di Cristina Kirchner, affermando con convinzione l’ “incapacità naturale” delle donne in politica: " Le donne - disse all'epoca - sono naturalmente inadatte per i compiti politici. L'ordine naturale ed i fatti ci insegnano che l'uomo è il politico per eccellenza, le Scritture ci mostrano che le donne da sempre supportano il pensare e il creare dell'uomo, ma niente più di questo”. E come se non bastasse Bergoglio evocò l’immagine dell'ex presidente Maria Estela Martinez de Peron: “Abbiamo avuto una donna come presidente della nazione e tutti sappiamo cosa è successo”. Riuscirà il nuovo Papa, arrivato “dalla fine del mondo”, a caricarsi sulle spalle il presunto cambiamento della Chiesa Cattolica, e sopratutto, a iniziare un dialogo proficuo con la società contemporanea, ogni giorno più sfuggente nei generi, nelle forme e nella rivendicazione dei diritti?

>>>Leggi su melty.it Conclave: Fumata rosa per il papa donna

Papa Francesco, le donne e i gay
Crediti: archivi