Paola Ferrari vs Le Iene: "Pensavo che il Twerkatore fosse uno stalker squilibrato"

Paola Ferrari
Ecrit par

Recentemente intervistata nella trasmissione radiofonica "La fine del Mondo" su M2O, Paola Ferrari ha raccontato la sua versione dei fatti in merito all'aggressione ricevuta da il Twerkatore de Le Iene. leggi di più su melty.it.

"Se una persona arriva da dietro, toccandoti e simulando un atto sessuale, è normale che una donna si spaventi": si è giustificata in questa maniera Paola Ferrari in seguito all'enorme polverone di notizie scatenato dai comunicati stampa e dalla suareazione iniziale dopo "l'aggressione" dell'inviato de Le Iene il Twerkatore. Domenica 19 gennaio, infatti, il Twerkatore ha aspettato la conduttrice all'ingresso della sede di Rai Sport per realizzare il simpatico servizio già proposto a star della musica, attori e showgirl. Paola Ferrari però ha reagito molto male, tanto esser addirittura svenuta una volta entrata negli uffici Rai. Intervenuta nella trasmissione radiofonica di M20 "La fine del Mondo" ha aggiunto: "Non conoscevo questo personaggio de Le Iene, ho pensato ad uno squilibrato, ad un possibile stalker... La gente può sapere che la domenica a quell'ora io arrivo in Rai e il mondo è pieno di squilibrati! ".

Sempre nello show radiofonico presieduto dalla blogger Selvaggia Lucarelli, la donna ha aggiunto: "Mi sono spaventata moltissimo , la violenza non è fatta solo di pugni. Tra l'altro non capisco perché il tizio dopo aver bloccato la porta con la mano non si sia qualificato ma sia scappato. Io ho chiamato la polizia per questo. Non sapevo chi fosse e neppure le altre persone che erano lì. È stato il commissario arrivato poco dopo a chiarire l'accaduto". Visto il video di questa fantomatica aggressione, però, Paola Ferrari si è messa una mano sulla coscienza ammettendo di aver fatto un grosso sbaglio, senza però non dimenticarsi di lanciare l'ennesima frecciatina moralista: "Direi che è il caso di fare una riflessione: è giusto fare questi scherzi? Io in quanto donna non voglio essere toccata o aggredita in pubblico senza che una persona si qualifichi. Le Iene fanno molti servizi interessanti, perché fare queste cose così basse? ". La redazione de Le Iene - a nome del suo ideatore Davide Parenti - si sono scusati per la reazione avuta dalla giornalista.

Crediti: Le Iene - Facebook, Archivio web