Pallone d'Oro 2014: Henry, "Perché non c'è Muller?"

Thierry Henry ai tempi del Barcellona
Ecrit par

Fresco di ritiro a 37 anni, Thierry Henry dice la sua sui finalisti del Pallone D'Oro: l'ex asso dell'Arsenal avrebbe voluto Thomas Muller tra i finalisti ed è perplesso per la mancanza di giocatori spagnoli.

Si avvicina sempre di più l'assegnazione del Pallone D'Oro 2014 e si susseguono giudizi, pronostici ed endorsement (qui le parole di Zanetti) su Leo Messi, Manuel Neuer e Cristiano Ronaldo, finalisti di questa edizione. L'ultimo a Parlare è Thierry Henry, ex stella di Arsenal, Juventus, Barcellona e della nazionale francese. Più che un endorsement, il più grande marcatore della nazionale francese - 51 gol in 123 presenze - ha dichiarato a l'Equipe le sue perplessità: "Non capisco perchè Thomas Muller non è tra i finalisti. Messi e Ronaldo sono straordinari, anche Neuer ha meritato di esserci, ma mi dispiace per Muller: è campione del mondo e di Germania, ha segnato 10 gol ai Mondiali ed è arrivato alla semifinale di Champions League".

L'altra perplessità di Thierry Henry - che ha giocato nel Barcellona assieme a Leo Messi - riguarda la continua assenza di giocatori spagnoli tra i papabili al titolo, per i quali non c'è mai stata una corrispondenza giusta tra titoli di squadra e riconoscimenti individuali. La Spagna calcistica non ha vissuto un buon 2014, ma il ragionamento di Henry va a ritroso: "Non c'è mai stato uno spagnolo che ha vinto il Pallone D'Oro nelle ultime edizioni: dopo che la Spagna ha vinto tutto negli ultimi anni - Mondiali, Europei e Champions League tra Real Madrid e Barcellona - non è mai stato premiato un giocatore spagnolo". La cerimonia di consegna del Pallone D'Oro 2014 è fissata per il 12 gennaio.

Crediti: web , calciocampionato.it