Pallone d'Oro 2014: Diretta streaming tv premiazione e orario d'inizio

I tre finalisti del Pallone d'Oro 2014
Ecrit par

La cerimonia del Pallone d'Oro 2014 sarà trasmessa in diretta streaming dalle ore 18,30. Si contendono il premio Cristiano Ronaldo, Manuel Neuer e Lionel Messi. Tutti gli altri premi assegnati dalla Fifa.

La premiazione del Pallone d'Oro Fifa 2014 è prevista per le 18,30 (diretta streaming Fifa.com e canale youtube di Fifa), nella cornice della Kongresshaus di Zurigo, centro del calcio europeo. Uno tra Cristiano Ronaldo, Manuel Neuer e Lionel Messi verrà proclamato miglior calciatore del 2014 dai 624 delegati, tre per ogni federazione (per l'Italia votano il ct della Nazionale Conte, il capitano Gigi Buffon e il giornalista della Gazzetta Condò). Nato nel 1956 ad opera della rivista France Football e fusosi nel 2010 con il Fifa World Player, Il Gala del Balon d'Or è l'evento glamour del calcio mondiale. Il vero favorito alla vittoria è il portoghese Ronaldo, che potrebbe vincere il premio per la seconda volta consecutiva, la terza nella sua carriera, come è già accaduto con Cruijff, Platini e Van Basten. I punti di forza di CR7 sono i titoli di campione d'Europa con il Real Madrid, in cui ha realizzato il record di 17 gol nella competizione, campione del Mondo per club in Marocco e "Pichichi" della Liga con i suoi 26 gol. Senza dimenticare la Scarpa d'Oro vinta insieme a Luis Suarez del Barcellona. Unico neo il pessimo mondiale con la nazionale portoghese, in cui i Lusitani sono usciti alla fase a gironi e Ronaldo ha segnato solo una rete a causa di evidenti problemi fisici. Il rivale più accreditato per la vittoria del Pallone d'Oro 2014 è il portiere del Bayern Monaco e della nazionale tedesca Manuel Neuer. La vittoria della coppa del Mondo in Brasile e il suo ruolo decisivo gli sono valsi numerosi attestati di stima dall'ambiente.

Neuer è un portiere anomalo, forte tra i pali ma fortissimi anche con i piedi. Le sue incursioni fuori dall'area di rigore sono ordinarie e la sua forza dà sicurezza all'intero reparto. Insomma Neuer si candida a diventare il migliore portiere della storia del calcio. I contro di una scelta del portiere tedesco sono legati alla scorsa Champions, in cui il portiere insieme ai compagni fu umiliato proprio da Ronaldo e compagni del Real nella semifinale di Champions League. In caso di vittoria Neuer diventerebbe il secondo portiere nella storia del calcio a vincere il trofeo dopo il russo, detto il "ragno nero", Lev Yashin (1963). Terzo finalista è Lionel Messi del Barcellona. Già quattro volte Pallone d'Oro, la Pulce paga l'assenza di vittorie con i suoi Blaugrana - secondi nella Liga, fuori ai quarti di Champions - a causa di un infortunio che lo ha tenuto fuori dai campi per diverso tempo ma soprattutto Messi paga il mancato mondiale. Il 'Pibe de Oro' Maradona trascinò la sua nazionale quasi da solo nel 1986 in Messico, Messi si è fermato un gradino più sotto. La sconfitta nella finale di Rio de Janeiro con la sua nazionale Albiceleste condanna l'attaccante di Rosario a spettatore non pagante della cerimonia di Zurigo.

Per entrare nell'Olimpo del calcio tra i grandissimi come Pelè e Maradona, visti i suoi 27 anni, Messi ha ancora qualche anno a disposizione. Una curiosità: se cercate le facce del presidente del Barcellona Bartomeu o di altri dirigenti (il ds non è stato nominato dopo l'epurazione di Zubizarreta) non le troverete. I Blaugrana sono stati sanzionati dalla Fifa per irregolarità nei trasferimenti di alcuni giovani della Cantera e per protesta non saranno presenti. La giornata è caratterizzata per gli altri premi che la Fifa assegna. Il miglior allenatore del 2014 ad esempio. I favoriti sono Carletto Ancelotti del Real Madrid e Joachim Löw, ct della nazionale tedesca campione del Mondo. E' uno scontro tra titani, in cui Löw è favorito per il valore storico della vittoria. Terzo (incomodo) finalista ma con possibilità pari a zero di vincere è Pablo Simeone dell'Atletico Madrid. Autore di una stagione memorabile con i Colchoneros: campione di Spagna e vice campione d'Europa. In un Paese dalla corazzate Blancos e Blaugrana, Simeone ha compiuto un autentico miracolo che andrebbe premiato al di là del risultato. Infine la Fifa elenca i migliori 11 dell'anno, il Pallone d'Oro femminile e il Premio Puskas Award per il miglior gol del 2014 (qui i tre finalisti).

Crediti: web