Outcast - La serie: 3 motivi per cui piacerà ai fan di The Walking Dead

Outcast e The Walking Dead, serie diverse ma uguali
Ecrit par

La nuova serie TV di Robert Kirkman debutterà a giugno, e come la "cugina" The Walking Dead si ispira ai fumetti del papà dei walker. Ecco perché non potete assolutamente perdervela!

Se è vero che gli appassionati di The Walking Dead stanno già contando i giorni che ci separano dal mese di ottobre - quando andrà finalmente in onda la settima stagione dello show con tanto di prima vittima di Negan tra le fila del gruppo di Rick (The Walking Dead 7: La vittima di Negan ha un nome, anticipazioni dal set) - è altrettanto vero che il piccolo schermo offre già gustosi antipasti per ingannare la lunga attesa. Il primo non è altro che lo spin-off ufficiale del serial post-apocalittico, quel Fear The Walking Dead arrivato alla sesta puntata della seconda stagione (Fear The Walking Dead 2x06: Anticipazioni e video promo del nuovo episodio). Il secondo piatto nel menù è Outcast, ultima creazione dello stesso Robert Kirkman al via la prima settimana di giugno su Cinemax (il 6 in italiano su FOX).

Outcast - La serie: 3 motivi per cui piacerà ai fan di The Walking Dead

L'avventura paranormale di Kyle Barnes, il giovane protagonista di Outcast alle prese con i demoni del suo passato, si ispira come The Walking Dead ad una serie a fumetti. E se questo rappresenta già un ottimo motivo per entrare di prepotenza nei cuori dei fan della produzione dal retrogusto post-apocalittico, qui su melty ne abbiamo trovati altri tre. Tre validissime frecce all'arco di questa storia di possessioni, dal sapore gotico e dalle ambientazioni cupe e (quasi) da lungometraggio horror.

Outcast - La serie: 3 motivi per cui piacerà ai fan di The Walking Dead

Il primo motivo è il più evidente, ma assolutamente non banale. Figlia di Kirkman, Outcast racchiude tutto quello che i fedeli sostenitori del "maestro" già amano. Proprio come in The Walking Dead, anche in questo caso viveremo le peripezie di un personaggio molto lontano dal prototipo dell'eroe candido e tradizionale. Sulla scia di Rick Grimes, Kyle è un protagonista al limite tra bene e male, un uomo tormentato e disposto a tutto pur di raggiungere i suoi scopi. E' molto diverso dall'ex sceriffo della Georgia, ma ne condivide lo spirito da perfetto antieroe.

Outcast - La serie: 3 motivi per cui piacerà ai fan di The Walking Dead

Volete un secondo motivo? In Outcast l'orrore è "adatto a tutti", proprio come già accade in The Walking Dead. Già rinnovata per una seconda stagione (Outcast - La serie: la 2^ stagione è già in programma!), la nuova serie di Kirkman non vuole sconvolgere i telespettatori con immagini splatter e telefonate scene madri, ma con una tensione sinuosa e papabile, con un senso di angoscia che pervade l'intera puntata. A chiudere il cerchio, c'è poi la natura stessa del progetto. Non è certo un segreto che Cinemax e FOX puntino a rendere Outcast una serie cult come The Walking Dead, in grado di cementificare una solida fanbase e generare innumerevoli produzioni parallele, tra videogiochi, possibili spin-off e romanzi. Una visione a lungo termine che per ora è solo una scommessa, ma che ha tutte le carte in regola per imporsi come The Walking Dead già fece nel "lontano" 2010. Siete pronti allora ad esplorare la cittadina di Rome?

Crediti: Cinemax/FOX