Osvaldo, Garcia, Allegri e l'Udinese: Il pagellone della 4^ giornata

Osvaldo in rovesciata
Ecrit par

Avanza la serie A 2014/2015, e continua l'appuntamento con il Pagellone, questa volta infrasettimanale come il turno appena concluso. Ecco il meglio e il peggio delle giornate calcistiche del 24 e 25 settembre.

Il campionato di Serie A continua nel suo turno infrasettimanale, ed infrasettimanale è anche il nostro appuntamento con il Pagellone della Serie A 2014/2015. Come al solito, la formula prevede voti da 0 a 10 dati a fatti, personaggi, squadre ed episodi rilevanti della bagarre calcistica appena conclusa. Si tratta di una quarta giornata dove l'Udinese di Stramaccioni si conquista il terzo posto (qui gli highlights di Lazio-Udinese), Osvaldo rinasce (guarda il gol nella sintesi di Inter-Atalanta) e Garcia ed Allegri giocano al politicamente corretto, il tutto nella cornice desolante di stadi vuoti. Ecco il meglio ed il peggio di questa quarta giornata di Serie A 2014/2015.

Altri articoli su Serie A 2014/2015Fantacalcio 2014-2015: Voti Gazzetta 4^ giornata serie A (turno infrasettimanale)Parma-Roma 1-2: Video highlights e sintesi 4^ serie A 2014-2015Inter-Atalanta 2-0: Video highlights e sintesi Serie A 2014-2015Lazio-Udinese 0-1: Video highlights e sintesi Serie A 2014-2015

Osvaldo, Garcia, Allegri e l'Udinese: Il pagellone della 4^ giornata
Udinese - Voto 10

La scelta del duo Stramaccioni-Stankovic alla guida dell'Udinese aveva fatto storcere il naso a più di qualcuno e, a Udine, il giudizio insindacabile dei saggi delle osterie friulane aveva già condannato l'ego di Strama agli ultimi posti della classifica ancora prima di partire. Ebbene, a quattro giornate dal via, l'Udinese è sola al terzo posto (guarda i video gol di Lazio-Udinese), dopo aver abbattuto avversari ingombranti -almeno sulla carta- come Napoli e Lazio. La vecchia e consolidata tattica di patron Pozzo (scouting mirato, giocatori "affamati" e obbiettivi raggiungibili in budget contenuti) sta funzionando alla grande. Avanti così.

Osvaldo - Voto 8

Dopo il nomadismo tra Roma, Southampton e Juventus, Osvaldo sembrava utile all'Inter più come organizzatore di feste, che come uomo di gol. Fino a qui il suo bilancio in nerazzurro è ottimo: tre reti in quattro uscite ufficiali, tra cui la mezza rovesciata contro l'Atalanta (guarda il video degli highlights). Il 10 non è meritato perché c'è ancora da vedere il suo comportamento nei match contro le grandi (fin qui Osvaldo ha segnato contro Sassuolo e Atalanta), ma dal suo status di potenziale ennesimo pacco di mercato nerazzurro, l'argentino si sta rivelando efficace.

Osvaldo, Garcia, Allegri e l'Udinese: Il pagellone della 4^ giornata
Garcia ed Allegri - Voto 6

I due migliori allenatori di questo campionato 2014-2015 prendono la sufficienza. Non per i risultati delle loro squadre (Roma e Juve sono in testa al campionato), ma per il siparietto del faccia a faccia tentato da Sky (guardalo a questo link) nei rispettivi dopopartita: messi uno di fronte all'altro, gli allenatori hanno fatto prevalere il buonismo sottolineando la stima reciproca e, nel caso di Garcia, appellandosi addirittura al fatto di non essere stato avvisato. Non fraintendetemi, il fair play è una cosa bella, ma le frecciate al veleno e la leadership di personaggi come Mourinho iniziano a mancarci.

Osvaldo, Garcia, Allegri e l'Udinese: Il pagellone della 4^ giornata
Il turno infrasettimanale - Voto 3

Il turno infrasettimanale rappresenta la desolazione sugli spalti: prezzi esorbitanti per partite umili, tribune vuote e abbonati che hanno altro di meglio da fare. Giocare eccezionalmente durante la settimana non conviene a nessuno: chi esce da una lunga giornata di lavoro preferisce guardarsi la partita in casa, chi è in campo sa che dovrà giocare di nuovo pochi giorni dopo e quindi si risparmia. Al tempo stesso molti club sono complici di tutto questo con i prezzi dei biglietti che non favoriscono spalti pieni. Un esempio è che non servono ricerche di mercato per capire che in pochi di questi tempi, sarebbero in grado di spendere 40 Euro per vedere Inter-Atalanta dal secondo anello. Servono cambiamenti.

Crediti: la presse, web