Oscar Pistorius a una festa: ritorno alla normalità?

Oscar Pistorius a giudizio
Ecrit par

Dopo l'omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp, il velocista disabile Oscar Pistorius si è fatto paparazzare durante una festa a Johannesbourg. Un'altra tappa verso il ritorno alla normalità? Tutti i dettagli su melty.it

Dopo le dichiarazioni dell'amico Mike Azzie, che aveva parlato di un Oscar Pistorius distrutto dopo la morte della fidanzata Reeva Steenkamp, avvenuto nella notte di S.Valentino, il velocista sudafricano torna a far parlare di sé. Stavolta è una “notte brava” a Johannesbourg, nel corso di una festa privata in un ristorante lo scorso 6 aprile, ad attirare gossip e voci su di lui. Sembrerebbero lontani, insomma, gli spettri della disperazione e del suicidio, anche se non si placano le polemiche e il dolore della famiglia di Reeva Steenkamp. Malgrado Pistorius abbia sempre smentito l'ipotesi di omicidio volontario.

Oscar Pistorius a una festa: ritorno alla normalità? - photo
Oscar Pistorius a una festa: ritorno alla normalità? - photo
Oscar Pistorius a una festa: ritorno alla normalità? - photo

A riportare la notizia è stato il giornale sudafricano Sunday Times, che ha parlato di un Pistorius intento a scherzare e a rilassarsi con gli amici, persino con un cocktail in mano. Lo stesso giornale si spinge oltre, raccontando atteggiamenti piuttosto equivoci: i testimoni parlano persino di “palpeggiamenti” nei confronti di una ragazza. La sua portavoce, Anneliese Burgess, ha subito smentito qualsiasi comportamento poco appropriato del suo assistito. Nonostante tutto, si tratterebbe di un altro segno del quasi ritorno alla normalità per Pistorius. Dopo la scarcerazione dello scorso 22 febbraio, infatti, le gambe artificiali più veloci del mondo hanno ripreso gli allenamenti in vista dei Mondiali di atletica di Mosca. Si prevedono tuttavia altre puntate della telenovela noir del velocista, per la quale un primo verdetto è atteso il prossimo 4 giugno, giorno dell'udienza finale del processo.

Oscar Pistorius a una festa: ritorno alla normalità?
Crediti: Archivi web