Oscar 2016, Festival di Berlino, 50 sfumature: Top cinema di febbraio

Un'immagine di Fuocoammare
Ecrit par

Dall'88esima edizione degli Oscar 2016, al Festival di Berlino 2016, fino alle intramontabili “50 sfumature”. Ecco la top cinema di Febbraio!

Il febbraio di un anno bisestile è sempre straniante: quel giorno in più ci spariglia i conti, ma ci concede qualche ora in più per tirare le somme. Quello del 2016 è stato pieno di emozioni, sopratutto per chi si nutre quotidianamente di pane e cellulosa. Tanti gli eventi da menzionare, ma il più importante restano gli Oscar 2016 (qui il peggio e il meglio). Tra la notte del 28 e 29, a Los Angeles Leonardo DiCaprio vince la sua prima statuetta d'oro, come miglior attore protagonista. Un traguardo sudatissimo, che ha coinvolto emotivamente gli spettatori di tutto il mondo. Ormai da anni, tutti facevano il tifo per lui e la notte scorsa ci siamo sentiti un po' tutti vincitori. Ah, tanti altri premi sono stati assegnati: da quello come miglior colonna sonora a Ennio Morricone per “The Hateful Eight”, a quello di Brie Larson come miglior attrice, al secondo di fila per Alejandro G. Inarritu al miglior film per “Il caso Spotlight”.

Altro evento fondamentale è stato il Festival di Berlino, svoltosi dall' 11 al 21 febbraio 2016. Tra i film recensiti dalle nostre inviate, quello che ha colpito di più è “Ave Cesare”, dei fratelli Coen. “Il film riesce a fare della propria debolezza (la mancanza di una trama lineare e ben definita) il proprio punto di forza”, scrive Anna Verillo nella sua recensione, “risultando un puzzle in cui tutti i pezzi si incastrano a perfezione, alternando sapientemente gli schemi della commedie a sequenze in pieno stile noir e fondendo in un magico calderone classicismo ed attualità”. Il Festival è stato un altro trionfo del cinema italiano, grazie alla vittoria di “Fuocoammare”, di Gianfranco Rosi. Un documentario meraviglioso, che affronta il problema degli immigrati in maniera seria ed efficace. In poche parole, quello che l'Europa non ha mai fatto, ma che adesso si trova costretta a fare, per non perire. “Il cielo è di nuovo azzurro sopra Berlino”, hanno detto in molti. Forse, ma stavolta sporcato di riflessi rossastri, che provengono dalle fiamme “ammare” di Lampedusa e arrivano fino al cuore del continente.

Infine ci sono loro, l'evergreen della sezione cinema di melty Italia. Le “50 sfumature” stanno vivendo un periodo di particolare intensità. Il 15 febbraio la troupe è tornata a Vancouver, per girare i sequel “50 sfumature di nero” e “di rosso”. Dakota Johnson è sul posto fin dal primo giorno, Jamie Dornan invece ha latitato per un paio di settimane, ma pare che adesso sia sbarcato in città. Il set rimarrà attivo fino a luglio 2016 e di momenti magici Ana e Christian ne regaleranno parecchi! Come sempre, per restare aggiornati sulle innumerevoli news, consigliamo di seguire melty Italia su Facebook e Twitter. Oppure di cliccare "mi piace" sulle pagine"50 sfumature : Jamie e Dakota News"e"How to be Single Italia".

Crediti: web , Universal Pictures, Youtube