Oscar 2015: Big Hero 6, Boxtrolls, Dragon Trainer 2 in sfida per il Miglior Film d’Animazione

Big Hero 6 Oscar 2015
Ecrit par

Le due major americane, Disney e Dreamworks, sfideranno gli indipendenti Boxtrolls e Song of the Seee La storia della principessa splendente dello Studio Ghibli per il Miglio film D’Animazione agli Oscar 2015.

Domani notte, a partire dalle 2 (ora italiana), il Dolby Theatre di Los Angeles si riempirà di stelle e stellina di Hollywood per la serata più importante del cinema americano e mondiale. A condurre la cerimonia quest’anno è stato chiamato sul palco più prestigioso del mondo Neil Patrick Harris l’indimenticabile Brarney Stinson della serie televisiva How Met Your Mother. Tra i premi che domani sera verranno consegnati nel centro nevralgico dell’arte cinematografica oltre a quelli che coroneranno il Miglior Film, il Miglior Attore e la Migliore Attrice dell’anno da poco conclusosi spicca anche quello per ilMiglior Film d’Animazione. Come annunciato lo scorso 15 gennaio nella conferenza stampa che si è tenuta al Samuel Goldwyn Theater di Beverly Hills i cartoni finalisti della categoria sono Big Hero 6, Dragon Trainer 2, Boxtrolls, La principessa splendente e Song of The Sea.

Big Hero 6 è il 54mo Classico Disney (qui la recensione) e il primo lungometraggio della Walt Disney a essere stato ispirato da un franchise Marvel del quale la casa di produzione statunitense è proprietaria dal 2009. La storia è quella dell’enfant prodige esperto di robot Hiro Hamada, che impara a gestire le sue geniali capacità grazie a suo fratello, il brillante Tadashi e ai suoi amici: l’adrenalica Go Go Tamago, il maniaco dell’ordine Wasabi No-Ginger, la maga della chimica Honey Lemon e l’entusiasta Fred. Quando una serie di circostanze disastrose catapultano i protagonisti al centro di un pericoloso complotto che si consuma sulle strade di San Fransokyo, Hiro si rivolge al suo amico più caro, un robot di nome Baymax, e trasforma il suo gruppo di amici in una squadra altamente tecnologica, per riuscire a rivolvere il mistero.

Dragon Trainer 2 nato dalla fantasia della seconda major dell’animazione statunitense DreamWorks il lungometraggio è il sequel del già amatissimo Dragon Trainer. Stavolta Hiccup e il suo leale drago Sdentato sono stati chiamati a proteggere la pace di Berk e salvare il futuro dei vichinghi e dei draghi da un potentissimo e crudele nemico.

Boxtrolls è stato creato e prodotto dall’indipendente Laika, LLC. studio di animazione stop-motion statunitense già forte dei successi di Coraline e la porta magica e ParaNorman. La pellicola narra le avventure dei Boxtrolls creature che indossano scatole di cartone e abitano in un mondo sotterraneo dove hanno accolto e cresciuto un piccolo orfano. Per il giovane protagonista della storia i Boxtrolls sono l’unica famiglia. Ecco perché, quando la città e “le scatole magiche” sono minacciate da un malvagio sterminatore, Arichibald Snatcher, il giovare non esita a uscire in superficie per correre in loro soccorso.

La storia della principessa splendente ha segnato il ritorno di Isao Takahata alla regia dopo Hōhokekyo tonari no Yamada-kun (1999). Il film, prodotto dallo Studio Ghibli, è la trasposizione dell'antico racconto popolare giapponese Taketori monogatari che racconta di un contadino che, mentre tagliava del bambù, all'interno di uno dei fusti trova una piccola bambina, grande quanto un pollice. L'uomo, senza figli, la prende e la porta a casa da sua moglie, ed insieme decidono di allevarla come bambina propria. Ma crescendo, la piccola Kaguya si troverà a scoprire la sua vera identità, quella di non essere una persona qualunque ma una principessa…

Song of the Sea insieme a Boxtrolls èl’altro indipendente lungometraggio animato il lizza per l’Oscar 2015. Diretto da Tomm Moore la storia del cartoon è quella giovane ragazzo, Conor, e della sua sorellina Saoirse che vivono in riva al mare in Irlanda con il padre vedovo. Ben presto vite ordinarie dei due protagonisti prendono una svolta verso l'ignoto quando la famiglia inizia a chiedersi se gli antichi miti del loro paese potrebbero effettivamente rivelare alcune verità della vita.

Crediti: Studio Ghibli, Dreamworks, web , Disney