Olanda-Argentina 2-4: Video gol rigori Mondiali 2014

Lionel Messi è in finale
Ecrit par

Si decide ai rigori la semifinale dei Mondiali 2014 tra Olanda e Argentina. Vince l'albiceleste per 4-2 grazie al rigore decisivo di Maxi Rodriguez. La finale del 13 luglio sarà Germania-Argentina. Guarda i video gol dei rigori su melty.it.

Una delle semifinali più brutte della storia recente dei Mondiali. Olanda-Argentina finisce 2-4 dopo i calci di rigore. Partita noiosa e con davvero pochissime occasioni da rete. Le squadre sono apparse per tutto il match contratte e ben poco propositive. Campioni tutti in ombra con Messi sempre fuori dal gioco e Robben con nessuna azione degna di nota. Si è inevitabilmente andati verso la solita lotteria dei rigori e li come al solito ha prevalso la squadra più fredda e glaciale. Decisivo Romero con due grandi interventi su Vlaar e Sneijder. Ora la finale tutta da vivere al Maracanà sarà tra Argentina e Germania. Certo è che dopo Brasile-Germania 1-7, decisa dai gol di Muller e Klose, all'Argentina servirà molto di più rispetto a quanto fatto vedere oggi in una delle partite più brutte di questa edizione 2014 dei Mondiali.

Il primo rigore parato di Romero

Primo tempo con le due squadre bloccate e con praticamente nessuna vera azione da gol degna di nota. Con i campioni di entrambe le squadre un po' sottotono sono stati i tatticismi a farla da padrone. Messi quasi sempre chiuso dagli avversari e incapace di pungere, Robben nascosto e senza un pallone decente da sfruttare, due squadre molto chiuse, contratte, attente più a non prenderle che a pensare di far gol. Ai punti è l'Argentina ad uscirne meglio grazie ad un possesso palla più sostenuto ma che alla fine non ha prodotto niente di pericoloso per Cillessen. Dopo un inizio di buon livello l'Olanda è calata lasciando spazio all'albiceleste e agendo principalmente di contropiede. I pochi pericoli sono arrivati quasi tutti su calci fa fermo, come una punizione di Messi al 15' bloccata in tuffo e un angolo di Lavezzi al 25'.

Il rigore di Messi
Il rigore di Robben

I secondi 45 minuti non regalano niente e ripercorrono lo stesso canovaccio del primo tempo. Non succede praticamente nulla con le due squadre che non spingono e restano quasi ancorate nelle loro posizioni. Solo due le azioni degne di nota e tutte nei minuti finali del match. Al 75' è Higuain a rendersi pericoloso: cross di Perez sul primo palo con l'attaccante del Napoli che devia al volo ma colpisce l'esterno della rete. Ma al 91' la più limpida occasione dei tempio regolamentari capita sui piedi di Robben. Passaggio filtrante di tacco di Sneijder e recupero incredibile di Macherano che impedisce all'attaccante olandese di ribadire in rete. I supplementari regalano uno spettacolo ancora peggiore dei primi 90 minuti. Le squadre stanche si prodigano in uno sterile possesso parla che non porta praticamente a nulla.

La parata di Romero su Sneijder
Il rigore decisivo di Maxi Rodriguez

Negli ultimi minuti del secondo tempo supplementare è l'Argentina ad andare vicina al gol. Prima al 115' un colpo di testa sbagliato di Palacio che spreca in maniera incredibile solo davanti a Cillessen; due minuti dopo bella azione di Messi sulla destra che serve Maxi Rodriguez che spreca malamente tirando in bocca al portiere. Ai rigori grande tensione e squadre stanchissime. Grande prova di Romero che para il primo rigore a Vlaar e il terzo a Sneijder. Per l'Argentina non sbaglia invece nessuno e a metterla dentro ci pensano Messi, Garay, Aguero e Maxi Rodriguez. A segnare per gli oranje sono invece Robben e Kuyt. L'Argentina vola così in finale dove sfiderà la fortissima Germania.

Crediti: Archivio web, afp, Reuters, Chris Brunskill, Upi / Visual Press Agency, Xinhua, Zuma / Visual Press Agency