Nymphomaniac Vol. 2: In Italia vietato ai minori di 18 anni

Alcune immagini da Nymphomaniac
Ecrit par

Nymphomaniac parte seconda esce oggi in Italia distribuito dalla Good Film: la censura ha deciso di vietarlo ai minori di 18 anni, quando per il primo capitolo il limite d'età era stato fissato ai 14. Scopri le motivazioni su melty.it

Nymphomaniac 2, il film-scandalo di Lars Von Trier, esce oggi nelle sale italiane grazie alla casa di distribuzione di Lapo Elkann, la Good Film. La prima parte era stata vietata ai soli minori di 14 anni, ma negli ultimi capitoli della storia, con la protagonista Joe (Charlotte Gainsbourg, che ha difeso a spada tratta l'opera) che diventa adulta e matura, ci saranno forti cambiamenti nella sua vita sessuale, più cruenta e al limite dell’umana sopportazione: bondage, rapporti sadomaso e violenze fisiche saranno i momenti clou del film (la scena meno sconvolgente, per quanto ne possano dire altri siti e giornali, è quella del rapporto a tre che, anzi, è colorita da punte di ironia notevoli). Per questi motivi la censura ha posto il limite della maggiore età per entrare in sala ed assistere al calvario sessuale di Joe.

La redazione di melty.it vi aveva presentato una critica accurata della prima parte di Nymphomaniac e aveva elencato 5 motivi per andare al cinema a vederlo. Già nei titoli di coda di Nymphomaniac 1 avevamo gustato un'anticipazione delle avventure sessuali di Joe. Il secondo capitolo darà dunque un senso a quanto visto nella prima parte, con un finale (per molti) deludente ma che ha comunque il pregio di essere ad "effetto sorpresa". Il film non è stato inserito tra i capolavori di Lars Von Trier, al contrario Melancholia, ma indubbiamente il suo stile registico e la sua narrazione si sono dimostrati ancora un volta istrionici e originali. Così come il soggetto della storia, ovviamente.

Crediti: Archivio web, web , Good Films