Non è stato mio figlio: sintesi 6^ puntata 10 aprile, ecco chi è Carlos!

Gabriel Garko è Andrea Geraldi
Ecrit par

La sintesi della 6^ puntata di Non è stato mio figlio. Anna scopre che suo marito ha avuto una relazione con una certa Maira, Andrea invece chiede a Nunzia di sposarlo.

Non è stato mio figlio torna con tante novità nella 6^ puntata. A cominciare dalla matriarca Anna, che grazie a un misterioso ragazzo scopre che l'ex marito aveva una relazione con una certa Maira. Questa donna avrebbe partorito un bambino frutto della relazione con suo marito e quel bambino è Carlos. Quindi altro non è che il figlio illegittimo del capofamiglia Geraldi e nipote di Edda e Alma. La notizia è accolta con grande dolore da Anna, che non si dà pace. Ma le novità riguardano anche Barbara. L'autopsia, che in precedenza aveva escluso l'ipotesi di un parto da parte della figlia di Magda, secondo il medico legale è stata scambiata. In realtà l'esame riguardava una ragazza morte di overdose. Chi avrà scambiato gli esami? Il padre Pietro, che è tornato ed è di nuovo vicino a Magda, allora decide di partire per Londra per scoprire la verità sulla figlia. Federico dopo aver litigato con Andrea, che ha scoperto il suo doppio gioco va a casa di Marilda.

Federico scopre il cadavere di Marilda, impiccata con una corda in casa e con un colpo di pistola viene ucciso da Alma. La stessa per inscenare la l'omicidio-sucidio da parte di Federico gli lascia la pistola ancora fumante tra le mani. Alma inoltre cerca d convincere Edda (la madre ndr) con delle false analisi che il bambino di Barbara in realtà non era di Carlos perché la ragazzina era già incinta prima che si conoscessero. Andrea intanto dopo essere stato scagionato da Rebecca, compie due azioni. Prima si vendica con la stessa regalandole un mazzo di rose e promettendole di non rivederla per il resto dei suoi giorni; infine chiede a Nunzia di sposarlo. Quest'ultima è in ospedale perché stata investita dal suo datore di lavoro. Nunzia le aveva annunciato di non voler più lavorare come spogliarellista al Bimbastar.

Crediti: mediaset, adua del vesco