Nina Dobrev, Kristen Stewart, Taylor Swift: perché tutte scelgono Zuhair Murad?

Nina Dobrev in Zuhair Murad
Ecrit par

Zuhair Murad è lo stilista preferito dalle celebrities. Dopo Jennifer Lopez, anche Nina Dobrev, Kristen Stewart, Taylor Swift e Alessandra Ambrosio amano le sue creazioni. Perché questo successo?

Nina Dobrev, scintillante all’after party dei Golden Globe; Taylor Swift con i suoi punti di luce ai Grammy Award; Alessandra Ambrosio tra fiori e trasparenze al party InStyle; ancora Nina Dobrev in abito-pantalone al Elle's Annual Television Women Celebration. Tutte lo scelgono, tutte lo vogliono, tutte lo indossano, tutte risplendono. Ma cos’ha di particolare Zuhair Murad, per riuscire a far sembrare delle principesse postmoderne? Lo stilista libanese, di soli 44 anni, riesce a creare giochi di luce, trasparenze, fiori e punti luccicanti dando all’abito un tocco di “fiaba sexy”, di lustrini eleganti, di meraviglia femminile. Nina Dobrev ha optato per Zuhair Murad due volte solo nell’ultima settimana: prima l’apparizione in nero all’afterparty InStyle, gonna ampia in seta e tulle con perline, glitterato come se fosse coperto di glassa. Una dea in total black, sfavillante, che può combattere contro tutti i pericoli della notte (primo tra tutti, vedere il suo ex Ian Somerhalder con Nikki Reed allo stesso party); poi Nina Dobrev è ri-apparsa ri-Zuhair Murad sul red carpet dell’Elle's Annual Television Women Celebration, sexy e ancora black con un abito pantalone scollato, elegante, trasparente, abbinato a decolleté Stuart Weitzman e una clutch nera Jimmy Choo. Ma quanto costa vestirsi come Nina Dobrev? Intorno ai 5.000. Gli abiti di Zuhair Murad sono in vendita anche nella sezione shopping online di Luisaviaroma.

Nina Dobrev al Elle's Annual Television Women Celebration
Nina Dobrev, Kristen Stewart, Taylor Swift: perché tutte scelgono Zuhair Murad? - photo
Nina Dobrev, Kristen Stewart, Taylor Swift: perché tutte scelgono Zuhair Murad? - photo
Nina Dobrev, Kristen Stewart, Taylor Swift: perché tutte scelgono Zuhair Murad? - photo

Anche Alessandra Ambrosio è celestiale in Zuhair Murad. Un fiore brasiliano in ricami porpora al party InStyle dei Golden Globe. Molto audace, perché le trasparenze lo fanno sembrare più di un look vedo-non vedo. Più casta ma non meno effervescente è Jennifer Lopez ai Golden Globe con una sorta di caftano luccicante da passerella. “Siamo anche diventati amici; so cosa vuole, di cosa ha bisogno” racconta lo stilista a Vanity Fair. La vittoria di Zuhair Murad è essere emerso dal nulla o quasi, in ogni caso per –incredibile ma vero – meritocrazia da artista delle stoffe. “Spesso succede che gli stylist portino alle star una marea di abiti e loro scelgono senza neanche guardare chi sia il designer, lo scoprono dopo” rivela Murad a Vanity Fair. Essere scelti dal mucchio è una sensazione difficile da descrivere, ma che ha portato Zuhair Murad dalla nicchia al fashion mainstream. Se nell’immaginario comune un diamante è per sempre, probabilmente il designer libanese ha applicato questo must alle sue creazioni: bisogna brillare, ma brillare con classe. E poi Zuhair Murad conosce i desideri femminili (una sorta di Mel Gibson, che riusciva a sentire i pensieri delle donne), alle silhouette strette dei suoi capi ha aggiunto ricami, fiori, strass, monotinte, tutte le cose che alle donne piacciono. What women want? Zuhair Murad sa cosa vogliono le donne e disegna di conseguenza.

Nina Dobrev, Kristen Stewart, Taylor Swift: perché tutte scelgono Zuhair Murad?
Crediti: web , Youtube, Archivio web, Red Carpet Fashion Awards, Dailymail, melty.fr, Glamazon, Just Jared