Niki Giusino: Gabriele Paolini, sesso con Sara Tommasi? 'Non lo so'

niki giusino
Ecrit par

Niki Giusino, il più giovane tele-disturbatore e (ex) braccio destro di Gabriele Paolini, parla a tutto campo: dall’arresto del Maestro per prostituzione minorile al caso Sara Tommasi: “Non so se avessero rapporti intimi”. L’intervista.

“Se ha sbagliato, è giusto che paghi”. Niki Giusino, alias il più giovane disturbatore del panorama televisivo, non usa giri di parole per dire la sua sul caso del “Maestro” Gabriele Paolini, arrestato con la pesante accusa di sfruttamento e induzione alla prostituzione minorile. Classe 1995, il tele-presenzialista in erba Niki vanta già numerose apparizioni alle spalle di giornalisti e inviati del tubo catodico, da solo o in coppia con lo storico mentore (“Abbiamo fatto la nostra prima diretta tre anni fa”). Ora, con Paolini dietro le sbarre (con tanto di stigma mediatico da sopportare vita natural durante), tocca a Niki Giusino prendere il testimone di un’attività di parassitismo dell'immagine che dura ormai da 17 anni. Di certo, non lo vedremo ripercorrere le orme di Paolini nel mondo del porno: “Sono scelte sue, io non so come mi sentirei davanti a una telecamera”. Un Giusino a tutto campo, ai microfoni di melty.it: dai “nemici” giornalisti di Paolini (“Eppure, ha fatto comodo a tanti, soprattutto a Emilio Fede”) al ciclone Sara Tommasi. Sul rapporto tra Paolini e la ex showgirl, Niki Giusino alza le mani: “Non so se avessero rapporti intimi”.

Come sta Gabriele Paolini? Sei andato a trovarlo a Regina Coeli? Non ho sue notizie se non tramite i suoi avvocati, che mi hanno confermato che sta bene. Non sono ancora potuto entrare in carcere a fargli visita, evidentemente per ora lasciano passare solo familiari e legali. Sono più volte passato davanti a Regina Coeli, ma a parte me e gli avvocati c'era solo la troupe di Mediaset.

Conoscevi i ragazzi coinvolti nell’inchiesta? Come ho dichiarato ad altre trasmissioni televisive (Giusino è stato ospite di Pomeriggio 5, n.d.r), non sapevo chi fossero. Paolini è un personaggio pubblico ed è normale che destasse curiosità in quei ragazzi. Anche io, a volte, sono capitato a prendere un caffè con lui e altri giovani, ma non è che potessi chieder loro le generalità!

Gli inquirenti hanno prove schiaccianti del fatto che Paolini intrattenesse rapporti sessuali con loro… Sono il primo a dire che se Gabriele Paolini ha sbagliato, è giusto che paghi. Anche se è stato lui stesso a dire che il 17enne fosse il suo fidanzato, anche se il giovane era consenziente. Queste saranno forse delle attenuanti, ma resta il fatto che il ragazzo era minorenne.

Da quanto conosci Paolini? Quando hai iniziato a lavorare con lui? Conosco Gabriele da circa tre anni, da quando ci fu il caso della famiglia di cinesi uccisa a Roma. Proprio allora facemmo la prima “diretta” insieme, davanti alle telecamere di SkyTg24. (Niki, a questo punto, descrive un aspetto particolare del personaggio Paolini, tornando sull’inchiesta che lo inchioda) Lui è molto tirchio, soprattutto quando si tratta di telefonare. In tre anni gli avrò fatto centinaia di chiamate, mentre da parte sua ne ho ricevute sì e no tre o quattro. Anche questo dovrebbero considerare gli inquirenti: i tabulati telefonici di Paolini potrebbero rivelare chi realmente chiamava chi, se effettivamente erano quei ragazzi a cercare Paolini …

Eri d’accordo con la svolta-porno del tuo mentore? Sinceramente non so cosa si prova a girare quella roba davanti a una telecamera. Detto questo, Paolini è un adulto consapevole e vaccinato e sono decisioni che spettano a lui. Io comunque l'ho saputo solo dopo che girasse il primo film, non me ne aveva mai parlato.

A proposito di porno, Sara Tommasi ha appena dichiarato a “La Zanzara” che Paolini sarebbe bipolare, e che i suoi problemi lo avrebbero spinto a compiere certe azioni… Perché, Sara Tommasi è una dottoressa? Cioè, è laureata, ma non è un medico. Lei e Gabriele sono amici da meno di due anni, come se ne è accorta? La conoscevi? Non l’ho mai vista né sentita, non ho mai avuto il piacere di incontrarla. Va detto, però, che l’hanno fatta passare per drogata e malata. Hai sentito parlare del suo ricovero forzato? Gabriele è stato molto male per lei, era molto dispiaciuto e in quel periodo non voleva parlare nemmeno con me.

Sai se tra i due ci fosse una relazione? Non lo so, non so se tra Gabriele e la Tommasi ci fosse qualcosa, se forse c’erano stati rapporti intimi. Ai tempi, comunque, la Tommasi era fidanzata con Fabrizio Chinaglia, con cui parlai anche al telefono: mi chiamò perché mi aveva visto in televisione.

Pensi che questa storia metta la parola fine alla “carriera” di Paolini? Certo è che con un’accusa del genere Gabriele sconterà probabilmente 6 anni di carcere. Hai letto la sua pagina Facebook, piena di insulti? Quando uscirà sarà ormai screditato da tutti, passerà come “quello che andava a letto con i ragazzini”. Gran parte degli inviati televisivi (soprattutto le giornaliste) sono più che soddisfatti del suo arresto. Eppure, la presenza di Paolini ha fatto comodo a tanti, in termini di audience, nel mondo della televisione: lo stesso Emilio Fede (“nemico storico” di Paolini nelle dirette tv, n.d.r) lo ha ammesso di recente.

Crediti: web , Youtube, Archivio web, nikigiusino.it, youreporter.it