Natale 2014, domenica di magia con Alice in Wonderland, Gli Aristogatti, The Illusionist e Amélie in TV

Alice in Wonderland in TV
Ecrit par

La domenica televisiva tra Natale e Capodanno è da sempre una crossover di magia e malinconia. Vicina tanto al vischio quanto ai fuochi d’artificio, quest’anno propone cartoni animati e film dove i sogni sono frontiere possibili.

Domenica in televisione. Non è una domenica qualunque, domenica 28 dicembre. “Che suono fa la domenica da te? ” canterebbe Zucchero. Un suono tintinnate, di campanelle e sonagli, perché è ancora nel “mondo straordinario” delle vacanze. È la domenica delle domeniche, direbbero gli haters del dì della festa. Equidistante da Natale e Capodanno, in pieno mood natalizio, da passare sotto il proprio albero a mangiare cioccolato, frutta candita, pandoro o panettone, con le stelle di Natale allineate davanti alla finestra, a guardare random la televisione, peggio del festival dello zapping. Ma cosa propone la televisione durante questa strana domenica di mezzo inverno, dopo i programmi top dei giorni di Natale? , i top Disney, i film top da rivedere in poltrona in questi giorni di festa? Per domenica 28 è in palinsesto una spolverata di storie surreali, magia, incantesimi, bellezza, malinconia, quello delle vacanze di Natale, dove i programmi trash sono spariti o quasi.

In programmazione una serie di titoli zuccherosi, da giochi e sogni: Alice in Wonderland alle 21.05 su Raitre, con Mia Wasikowska nel ruolo dell’Alice ventenne e burtoniana, Johnny Depp nel ruolo del cappellaio matto e quella patina tardo-gotico-fantasica; Gli Aristogatti alle 13.45 su Raidue, classico dei classici dei classici; una doppietta peter-pannesca, sempre sui Raidue (dopo Gli Aristogratti) con Trilli e il segreto delle ali e, a seguire, Peter Pan – Ritorno all’isola che non c’è; The Illusionist – La grande magia, il talent show dei maghi con Teo Mammucari, stasrta alle 21.30 su Italia1; Il favoloso mondo di Amelie, Montmartre, il valse d’Amelie al pianoforte, la crème brûlée del Cafè des Deux Moulins, i giri in bici, il nano itinerante su La7 D alle 21.10; Jumanji su Italia 1 alle 19.20, con qualche brivido per Robin Williams, l’addio più struggente all’anno che va. Perché tutta questa magia in TV? Perché con l’anno che finisce e una siepe che il guardo per il 2015 esclude, bisogna riuscire a credere nei miracoli. Perché la magia non esiste ma può accadere in testa, quando tutto è perduto ma si riesce comunque a credere che il meglio sia ancora possibile.

Crediti: YouTube, highdefdiscnews.com