Napoli-Lazio 2-4: Voti Gazzetta e highlights 38a Serie A

Candreva festeggiato da Felipe Anderson
Ecrit par

I voti Gazzetta di Napoli-Lazio 2-4 dell'ultima giornata della Serie A. Doppietta per Higuain, che sbaglia un rigore. Biancocelesti in gol con Parolo, Candreva, Onazi e Klose. Gli highlights della 38a di Serie A.

La Lazio espugna Napoli 4-2 e approda ai preliminari di Champions League al posto dei partenopei in una partita tra le più spettacolari del campionato. Gli azzurri finiscono addirittura quinti in campionato, scavalcati in classifica dalla Fiorentina proprio in extremis. Recuperati i due gol di svantaggio, i partenopei sembravano sul punto di poter vincere la gara ma hanno fallito l'episodio decisivo, il rigore fischiato a favore da Rocchi sul risultato di 2-2, fallito da Gonzalo Higuain sopra la traversa. La Lazio è stata ingenua con l'espulsione di Parolo, episodio che poteva costare carissimo ai biancocelesti. Sul 2-2 però di ha pensato Ghoulam a ristabilire la parità numerica in mezzo al campo. Sul finale il gol di Onazi ha tagliato le gambe ai partenopei e il gol di Klose è stato solo di contorno nel risultato. Il tedesco, con 47 reti in quattro anni, diventa il giocatore straniero ad aver segnato più gol in Serie A con la maglia biancoceleste. I voti Gazzetta di Napoli-Lazio 2-4. NAPOLI: Andujar (5), Maggio (6), Albiol (5), Koulibaly (4), Ghoulam (4.5), David Lopez (5), Inler (5), Mertens (6), Hamsik (6), Callejon (5.5), Higuain (6), Insigne (5), Gabbiadini (6). LAZIO: Marchetti (6), Basta (7), De Vrij (6) Mauricio (6), Gentiletti (6), Cataldi (7), Parolo (5.5), Lulic (6), Candreva (6,5), Felipe Anderson (4.5), Djordjevic (5.5), Ledesma (6), Onazi (7), Klose (7). Ma andiamo alla cronaca di Napoli-Lazio. Benitez decide di sostituire Britos con Koulibaly, mentre a centrocampo Inler vince il ballottaggio con Gargano. In attacco Mertens viene preferito a Insigne. Nella Lazio Pioli decide di cambiare modulo e passa al 3-4-3 con Genitletti a completare il reparto difensivo e Lulic in mediana. I due assenti sono Biglia e Klose, sostituiti da Cataldi e Djordjevic. La partita sin dalle prime battute vede un Napoli volitivo e intento a giocare a pochi tocchi. La Lazio invece addormenta il match con un possesso palla soporifero e cerca gli spazi in contropiede. La prima azione degna di nota è al 12', quando Marchetti manca la parata sul tiro debole di Higuain e deve ricorrere ad un tuffo per evitare il peggio. Al 24' c'è l'episodio chiave del primo tempo. Un assist magnifico permette di involarsi a Callejon ma da solo davanti a Marchetti l'attaccante spagnolo calcia a fil di palo tra la disperazione dei 55mila del San Paolo. Per la legge del contrappasso la Lazio al 33' va in vantaggio con Parolo, il cui tiro viene deviato da Inler e Andujar. Il portiere argentino poteva fare meglio. Per il centrocampista della Lazio è il decimo gol in questo campionato. Al 45' la Lazio raddoppia. Lulic serve Candreva in contropiede e con un tocco di piatto beffa l'estremo difensore in uscita.

All Goals - Napoli 2-4 Lazio - 31-05-2015 di Gol-Live

Nella ripresa nessuno dei due tecnici decide di cambiare la formazione. Il Napoli cerca il gol e al 10' accorcia le distanze con Gonzalo Higuain, per un facile tap-in su assist di Callejon e grave errore di di Parolo. Sulle ali dell'entusiasmo e di un San Paolo in versione bolgia dantesca, gli azzurri vanno subito vicino al pareggio con Mertens, il cui tiro è fermato sulla linea da un intervento disperato di De Vrij. Al 17' Parolo commette una grossa sciocchezza nell'intervenire su Ghoulam e l'arbitro è costretto ad espellerlo. Due minuti dopo il Napoli pareggia i conti. Felipe Anderson perde palla nella propria metà campo, Mertens s'incunea e pesca Higuain In Area: tocco sul primo palo e 18esimo gol per il Pipita in questa stagione. La Lazio sembra vicina al ko ma al 25' Ghoulam ristabilisce la parità con un'entrata du Ledesma, beccandosi il secondo giallo in pochi minuti. Al 30' Lulic va in scivolata su Maggio in area e Rocchi decide per il fallo di rigore. Un episodio dubbio da rivedere alla moviola perché sembra sia il difensore a cercare il contatto. Dal dischetto Higuain calcia alto tra la disperazione. E' l'episodio chiave del match. Al 40' il neo entrato Onazi sigla il gol del 3-2 con un piatto sotto porta e manda ko il Napoli. Il gol di Miroslav Klose è accessorio alla vittoria e vale il 13esimo centro al tedesco, per una stagione da incorniciare all'età di 38 anni.

Crediti: reuters