Napoli-Inter 2-1: Highlights, gol Higuain e sintesi Serie A 2015-2016

Gonzalo Higuain
Ecrit par

Gli highlights e la sintesi di Napoli-Inter 2-1 della 14a giornata di serie A 2015-2016. A segno con una doppietta Gonzalo Higuain, Ljajic per l'Inter. Espulso Nagatomo.

Il Napoli vince lo scontro scudetto con l'Inter e sale in vetta al campionato a quota 31 punti. Una vittoria dal sapore dolceamaro per la squadra partenopea, che per tutto il secondo ha sofferto i nerazzurri subendo anche due pali nel finale (Jovetic e Miranda) e tutto nonostante l'espulsione di Yuto Nagatomo. L'uomo in più ce l'ha però il Napoli e si chiama Gonzalo Higuain: autore della doppietta autentico trascinatore degli azzurri. Il Pipita è primo nella classifica marcatori con 12 gol in 14 partite, una media mostruosa di quasi un gol a partita. L'Inter a sua volta ha trovato in Adem Ljajic una nuova freccia in più nell'attacco nerazzurro. Il serbo oltre al gol ha giocato una partita di qualità, di raccordo tra l'attacco e il centrocampo senza sbagliare quasi mai un passaggio. La prestazione dei nerazzurri fa felice Mancini perché dimostra una volta per tutte che la squadra nerazzurra ha le credenziali per poter lottare per lo scudetto. Il punto di distacco in classifica dagli azzurri non preoccupa, ci sono 24 partite da qui alla fine del campionato e c'è il ritorno a San Siro. La sensazione che questa gara ha lasciato è che l'Inter e il Napoli siano le due candidate a vincere lo scudetto, un gradino sopra la Juventus e la Roma, due o di più sopra la Fiorentina e il Milan. Ma andiamo alla cronaca di Napoli-Inter.

>>> Leggi su melty <<< I voti ufficiali Gazzetta di Napoli-Inter Fantacalcio 2015-2016

>>> Leggi su melty >>> I voti uffciali Gazzetta Sassuolo-Fiorentina 1-1 Fantacalcio 2015-2016

Napoli vs Inter Milan 2-1 All Goals and... por footballTV

Sarri schiera la sua formazione tipo con il trio Hamsik-Jorginho-Allan a centrocampo e il trio in attacco Callejon-Higuain-Insigne. E' Roberto Mancini a schierare l'Inter speculare al 4-3-3 del Napoli e con una sorpresa: Adem Ljajic. Il serbo vince il ballottaggio con Jovetic e viene lanciato nel tridente insieme a Icardi e Perisic. A centrocampo con l'assenza di Kondogbia, Felipe Melo si accomoda in panchina. Il tridente è composto da Brozovic, Guarin e Medel. Sugli esterni giocano Nagatomo e D'ambrosio. Pronti via e dopo 64 secondi il Napoli è in vantaggio. Callejon prova il dribbling al limite dell'area, la palla è fatta preda di Higuain, che si gira e con un gran tiro gonfia la rete. Per il Pipita è l'11esima rete in questo campionato, capocannoniere momentaneo. Il Napoli ha continuato a macinare gioco ma le occasioni migliori le ha prodotto l'Inter. Alla mezz'ora Guarin con un tiro a giro spaventa il pubblico ma non Reina, che segue la traiettoria del pallone finire sopra la traversa. Al 41' è Ljajic a imbeccare Perisic in area: il destro del croato però finisce di poco a lato. Due minuti dopo l'Inter rimane in dieci per l'espulsione di Yuto Nagatomo, reo di aver commesso il secondo fallo da giallo. A onor di cronaca il primo non sembrava meritevole di giallo.

Nella ripresa il Napoli continua la sua spinta per trovare il gol della sicurezza. Al 60' Hamsik colpisce di testa sul primo palo e Handanovic è un gioco da ragazzi. All'occasione successiva però il Napoli va sul 2-0. Albiol respinge di testa a centrocampo e lancia Higuain: il Pipita fa a sportellate con Miranda e Murillo e con un tocco in diagonale infila Handanovic. Per l'argentino è doppietta e il suo 12esimo gol in quattordici partite. L'Inter nonostante l'inferiorità numerica non molla. Insigne, un po' in ombra questa sera, sbaglia un passaggio a metà campo su pressing dell'Inter, l'azione prosegue e Ljajic con un bel tiro trova l'angolo basso alla sinistra di Reina, nonché il primo gol con la maglia nerazzurra. L'Inter continua a credere nel gol del pari e al quarto d'ora dalla fine è Brozovic a provarci, ma il suo tiro è impreciso e finisce a lato. A dieci minuti dalla fine un grande scambio tra Perisic e Ljajic permette quest'ultimo di penetrare in area ma senza trovare l'ultimo passaggio tra la rabbia dei due calciatori nerazzurri soli in area. A tre minuti dalla fine si fa vedere il Napoli ed è sempre Higuain, che con un diagonale sfiora il 3-1 e la sua tripletta personale. L'ultimo minuto è della migliore sceneggiatura thriller. Prima Jovetic svetta in area e colpisce il palo alla destra di Reina; sul prosieguo dell'azione Biabiany rimette in mezzo, Miranda svetta e Reina fa un miracolo mandando la sfera sul palo. Finisce così tra il tripudio del pubblico per il pericolo scampato e tre punti che valgono il primo posto.

Crediti: web , ap