Naike Rivelli e Yari Carrisi: Siria De Fazio causa della rottura?

Naike Rivelli e Yari Carrisi
Ecrit par

Naike Rivelli e Yari Carrisi, la coppia di Pechino Express 4, si sono lasciati. Perché? Naike probabilmente non ha dimenticato una donna particolare.

Con un tweet Naike Rivelli ha messo fine alla sua storia d’amore con Yari Carrisi, relazione nata a Pechino Express 4 sugli sfondi mozzafiato sudamericani e culminata nelle vigne pugliesi di Al Bano, dove i due si sono dedicati al sesso tantrico. "Gli amici si amano per sempre" ha dichiarato Naike con fare melò, ma in realtà la figlia di Ornella Muti ultimamente era tornata “affettuosa” nei confronti della sua ex Siria De Fazio. E Yari Carrisi? Forse il triangolo non l’aveva considerato, tantomeno con l’amore storico della vita di Naike. Ma, negli ultimi quattro mesi, la folle storia Rivelli-Carrisi è passata un po’ da tutto: sesso particolare, mille foto su Instagram di lei nuda, una cicogna supposta e chiacchierata (mai confermata) e, infine, un nuovo avvicinamento “touchy” e coccoloso di Naike a Siria De Fazio, ex gieffina ed ex fidanzata della Muti Jr. probabilmente la passione con Carrisi si è spenta subito, mentre quella con Siria è un fuoco lento che non accenna ad affievolirsi, neanche dopo anni.

“Yari ed io siamo talmente fratelli.. Che siamo piu amici che una coppia. Lo trovo bellissimo!” ha twittato Naike poco prima di annunciare la fine della storia. Poi ha invitato a contattare lui “è più bravo di me a fare interviste”. Lo spirito libero di Naike sfugge all’ennesimo “schema relazionale”, persino con un uomo simile a lei, con cui aveva sperimentato un colpo di fulmine travolgente sotto l’occhio delle telecamere. Adesso non è dato sapere se Naike costruirà qualcosa di definitivo con Siria o rimarrà così, una sorta di libera professatrice di amore pronta a intraprendere tutte le strade che potrebbe trovare interessanti. Di loro ci restano mille ore di girato pechinese, momenti indimenticabili e il ricordo di una coppia “sui generis” di figli d'arte che hanno colpito e scolpito l’interesse dei “risvegliati” telespettatori italiani.

Crediti: NaikeRivelli, Archivio web