Muse, Oasis, Daft Punk: Glastonbury 2016, chi sarà headliner?

Muse headliner a Glastonbury 2016?
Ecrit par

L'edizione 2015 si è appena conclusa, ma i bookmakers hanno già aperto le scommesse: chi sarà headliner al Glastonbury Festival 2016? Muse, Oasis e Daft Punk sono in prima linea.

Il Glastonbury Festival è uno degli eventi artistico-musicali più famosi al mondo: cinque giorni di musica, arte e cultura in una gigantesca fattoria inglese che ogni anno richiamano migliaia di persone. L’edizione 2015 ha registrato una delle vendite più veloci di sempre, con biglietti esauriti nel giro di un’ora: gli organizzatori del festival si muovo sempre con largo anticipo e non stupisce quindi che lo facciano anche i bookmakers. Le principali case hanno infatti già aperto i sondaggi e le scommesse: chi sarà headliner al Glastonbury Festival 2016? Un nome sembra spuntare su tutti in questi giorni ed è quello dei Foo Fighters: il loro concerto è stato infatti annullato a causa dell’incidente occorso a Dave Grohl, con Florence + The Machine chiamati all’ultimo minuto per sostituirli in qualità di headliner. Secondo i rumor circolati sul web, la band statunitense avrebbe già “prenotato” la sua partecipazione e William Hill li indica con un bel 3/1.

Muse, Oasis, Daft Punk: Glastonbury 2016, chi sarà headliner?

Grandi esclusi dell’edizione 2015 sono stati i Muse, che hanno appena pubblicato il nuovo album Drones: il loro nome era circolato all’inizio dell’anno insieme a quello dei Coldplay, ma per le band britanniche non c’è stato nulla da fare. Matt Bellamy e soci potrebbero però rifarsi nel 2016, la loro partecipazione è stata 10/1. Una coppia di tutto rispetto segue a 12/1: stiamo parlando di Fleetwood Mac e, udite udite, gli Oasis, la cui reunion torna molto spesso alla ribalta. Seguono a 16/1 una serie di artisti che farebbero sicuramente piacere agli ascoltatori, vista anche la polemica scatenata dalla scelta di Kanye West come headliner di Glastonbury 2015: AC/DC, Bloc Party, Daft Punk, Radiohead, The Rolling Stones e The Stone Roses. Chi avrà la meglio?

Crediti: Danny Clinch, Daniele Bernardini