Muse: Drones, il nuovo album diventerà un musical?

Muse, Drones diventerà un musical?
Ecrit par

I Muse parlano del futuro di “Drones”, il nuovo album in uscita il prossimo 8 giugno: il settimo lavoro in studio del trio britannico potrebbe diventare un musical.

L’8 giugno potremo finalmente ascoltare il nuovo album dei Muse “Drones”: si tratta del settimo lavoro in studio del trio britannico che rappresenta una svolta nella loro discografia dopo gli ultimi due album “The Resistance“ e "The 2nd Law”, un ritorno al rock basso-chitarra-batteria che i primi brani anticipati sembrano confermare. Sono infatti cinque le canzoni svelate fino ad ora dai Muse: The Handler, Reapers, Mercy, Dead Inside e Psycho. “Drones” sarà una sorta di concept album che “esplora il viaggio degli essere umani, dal loro abbandono e perdita di speranza fino al loro indottrinamento da parte di un sistema che li rende droni umani. Ci sarà però un lieto fine con la sconfitta dei loro oppressori” ha dichiarato il frontman del trio britannico Matt Bellamy, secondo cui sarà l’album migliore dei Muse. “Molte io e Dom non sapevamo bene cosa stesse succedendo” ha dichiarato Chris Wolstenholme a Music Feeds “Inizialmente Matt non ha spiegato troppo la sua idea dei droni e del concept album, solo quando ci siamo trovati in sala prove tutto è stato chiaro”.

Muse: Drones, il nuovo album diventerà un musical?

“Drones” potrebbe non essere però sono un concept album ma potrebbe presto diventare anche un musical: “Penso sarebbe grandioso riuscire a fare questo in futuro” ha dichiarato il bassista dei Muse Wolstenholme a Music Feeds “Nell’immediato futuro Drones è un album che il pubblico e i fan non hanno ancora ascoltato, ora dobbiamo quindi concentrarci sulla pubblicazione e il tour. Ma sicuramente sarebbe grandioso inserire Drones in un musical o qualcosa del genere. É qualcosa che non ho mai fatto, sarebbe entusiasmante”. Come ha sottolineato il bassista dei Muse (ascolta il singolo Reapers), ora gli sforzi del trio britannico si concentreranno sulla promozione dell’album, già attesissimo dai musers di tutto il mondo.

Crediti: YouTube, Gaelle Beri, Getty Images