MotoGP, Mugello: Marquez primo nelle libere, poi Rossi, Iannone e Dovizioso

Marquez, primo nelle libere del venerdì
Ecrit par

L'Italia c'è. Nelle libere italiane del GP del Mugello a seguire il solito Marc Marquez è un trio tutto tricolore con Valentino Rossi e le due Ducati di Andrea Iannone e Andrea Dovizioso. Scopri di più su melty.it.

Le libere del venerdì sul circuito del Mugello hanno confermato, ancora una volta, che l'uomo da battere sarà lui, il solito Marc Marquez. Ma la sfida tra lo spagnolo e Valentino Rossi è appena iniziata. Il pesarese infatti è riuscito a girare molto veloce e si è piazzato in seconda posizione a 382 millesimi. Non proprio un distacco da sottovalutare, ma comunque importante segno che qui il Dottore vorrà essere davanti sin da subito. A brillare sono invece altri due italiani entrambi su Ducati, una satellite e l'altra ufficiale. Stiamo parlando di Andrea Iannone, terzo a 430 millesime e Andrea Dovizioso, quarto a circa mezzo secondo. La moto italiana qui sembra in ottime condizioni per riuscire a dire qualcosa di importante, a cominciare dalle qualifiche, dove la gomma supersoft potrebbe davvero dare una mano fondamentale. Lorenzo si è invece dovuto accontentare della quinta posizione, seguito da Aleix Espargarò. Ancora più indietro Pedrosa, solo undicesimo e mai in grado di stare con i primi.

Altri articoli su MotoGPMotoGP, Mugello: Rossi e Marquez, la sfida nel GP d'Italia 2014MotoGP, Mugello: Il GP d'Italia, sesta gara del Mondiale 2014Valentino Rossi al Mugello: Saranno 300 gare nella MotoGP

MotoGP, Mugello: Marquez primo nelle libere, poi Rossi, Iannone e Dovizioso

“Considero la giornata positiva – ha raccontato Rossi - Ho un buon passo, anche con le gomme consumate. Domattina capirò che setting scegliere, sperando che la pista migliori. In ogni caso, ragionevolmente penso di puntare a uno dei primi 5 posti in griglia". Le leggere piogge nel pomeriggio hanno infatti impedito ai piloti di scendere in pista. L'asfalto molto umido ha reso sostanzialmente inutile ai piloti scendere in pista. In condizioni di quel genere era impossibile migliorare i propri tempi, ma con l'asfalto non del tutto bagnato sarebbe stato anche inutile usare le gomme rain. Per domani le temperature dovrebbero essere leggermente più alte, costringendo i piloti ad un lavoro extra per trovare il setting giusto anche in condizioni diverse. Tutto questo in una gara in cui non è scontato l'arrivo della pioggia a scombinare i piani di tutti. Intanto speriamo che gli italiani facciano valere il loro talento anche domani e che Valentino Rossi possa festeggiare al meglio le sue 300 gare in MotoGP.

MotoGP, Mugello: Marquez primo nelle libere, poi Rossi, Iannone e Dovizioso
MotoGP, Mugello: Marquez primo nelle libere, poi Rossi, Iannone e Dovizioso
Crediti: MotoGP, web , Archivio web