MotoGP: Lorenzo è campione del mondo a Valencia, Rossi 4° (Video e Foto)

Jorge Lorenzo è campione del mondo della MotoGP 2015
Ecrit par

Jorge Lorenzo è campione del mondo della MotoGP 2015 con la vittoria a Valencia. Dietro di lui Marquez e Pedrosa, Rossi 4°. Segui la gara in diretta live.

Con la vittoria nel GP di Valencia Jorge Lorenzo si è laureato campione della MotoGP 2015. Una gara condotta dall'inizio alla fine quella di Valencia, che lo ha visto trionfare seguito da Marquez e Pedrosa. Valentino Rossi alla fine è arrivato quarto, portando a termine la sua incredibile rimonta tra sorpassi più o meno aiutati dagli altri piloti. L'italiano non avrebbe potuto fare niente di più, mentre davanti la lotta si è giocata tutta tra Lorenzo e le due Honda, con Marquez che ha tallonato il rivale per tutta la corsa senza mai provare a superarlo, con Pedrosa che si è fatto sotto solo nella parte finale della gara. Alla fine non è cambiato nulla e con il primo posto il numero 99 si è guadagnato il suo Mondiale con ampio merito, dopo una cavalcata che lo ha visto all'inseguimento per tutta la corsa. Rimane il dubbio se Marquez lo abbia aiutato anche questa volta, mentre grande delusione ai box per Valentino Rossi, che ha sfiorato il sogno mondiale, sfuggitogli di mano all'ultima gara.

GARA FINITA! Jorge Lorenzo è campione del mondo. Lo spagnolo ha tagliato il traguardo in prima posizione, probabilmente aiutato da Marc Marquez, secondo, e da Daniel Pedrosa. Quarto Valentino Rossi, che è andato vicino alla sua rimonta clamorosa.

ULTIMO GIRO: Pedrosa ha provato ad attaccare Marquez, che ha risposto subito al suo sorpasso, le posizioni sembrano ormai consolidate.

Giro 27: Pedrosa è a meno di un secondo dalla coppia Lorenzo e Marquez. Potrebbe essere il numero 26 il vero ago della bilancia del Mondiale di Valentino Rossi.

Giro 25: Pedrosa continua ad avvicinarsi ai primi due con Lorenzo che sembra andare leggermente più lento e Marquez ancora dietro di lui quasi a "guardargli le spalle". Il Mondiale di Rossi si gioca tutto sul duello possibile tra i primi tre.

Giro 23: Marquez sembra ormai pronto ad attaccare Lorenzo, mentre Pedrosa sta recuperando sui primi due. Rossi è lontano 14 secondi. Con Pedrosa vicino ai primi due le cose potrebbero radicalmente cambiare.

Giro 19: La gara di Rossi pare ormai finita, con un quarto posto ormai consolidato e un distacco da Pedrosa incolmabile. Marquez continua a tallonare da vicino Lorenzo, sembra averne di più ma per ora continua a stargli dietro senza attaccare. Ancora più distante Daniel Pedrosa.

Giro 15: Rossi si è stabilizzato in quarta posizione, ma il suo distacco da Pedrosa continua ad aumentare. Marquez sta provando a farsi nuovamente sotto a Lorenzo, ma il distacco è stabile su poco meno di mezzo secondo.

Giro 11: Valentino si è portato in quarta posizione ma la sua rimonta potrebbe facilmente finire qua, con ben dieci secondi che lo separano dalla terza posizione di Pedrosa. Marquez continua a marcare molto stretto Lorenzo, ma i due sembrano fare un ritmo imprendibile per tutti.

Giro 9: Rossi sin trova in sesta posizione dopo un sorpasso rischiosissimo su Espargaro. Per ora l'italiano ha passato diciannove piloti, ma per ora non basta, Jorge Lorenzo continua a girare al massimo delle sue possibilità.

Giro 6: Valentino Rossi si trova in settima posizione, fatto passare platealmente dalla Ducati di Danilo Petrucci. Lorenzo davanti continua ad essere quasi inattaccabile, seguito da Marquez, il solo capace di tenere il suo ritmo.

Giro 4: Rossi si è portato sull'ottava posizione di Smith. Lorenzo sta continuando a girare velocissimo e a dettare il ritmo della gara, Marquez lo segue a ruota. I secondi che separano i due piloti sono circa 6.

Giro 2: Lorenzo prova a scappare da Marquez a suon di giri record, ma per ora il numero 93 sembra tenere botta. Il recupero di Valentino Rossi lo ha portato per ora in decima posizione. Caduta bruttissima per Andrea Iannone, fino a quel momento ottimo quarto.

Partiti! Lorenzo bravo a scattare primo e ad allungare subito sulle Honda di Marquez e Pedrosa. Ottimo quarto Iannone con Rossi che al primo intertempo è riuscito a portarsi in quindicesima posizione.

Giro di schieramento iniziato con Crutchlow che partirà dai box per un problema alla sua Honda, lasciando vuota la quinta casella della griglia di partenza.

Mancano dieci minuti all'inizio della gara del secolo. Tensione alle stelle con i due contendenti Lorenzo e Rossi ai poli opposti dello schieramento. Chi vincerà la sfida? Il tempo è buono, il caldo la fa da padrone.

Ecco la griglia di partenza del GP di Valencia: 1. Jorge LORENZO (Movistar Yamaha) 1'30.011 - 2. Marc MARQUEZ (Repsol Honda) +0.488 - 3 Dani PEDROSA (Repsol Honda) +0.505 - 4. Aleix ESPARGARO (Team SUZUKI ECSTAR) +0.906 – 5. Cal CRUTCHLOW (LCR Honda) +0.937 – 6. Bradley SMITH (Monster Yamaha Tech 3) +1.001 – 7. Andrea IANNONE (Ducati Team) +1.045 – 8. Pol ESPARGARO (Monster Yamaha Tech 3) 1'31.080 +1.069 - 9. Andrea DOVIZIOSO I(Ducati Team) +1.234 - 10. Danilo PETRUCCI (Pramac Racing Ducati) +1.281 - 11. Maverick VIÑALES (Team SUZUKI ECSTAR) +1.329

La attendevamo da tempo e finalmente ci siamo. La gara del secolo prenderà il via alle 14, tra pochissimo. I centauri della MotoGP sbarcano a Valencia dopo le polemiche di Sepang e due settimane di fuoco tra polemiche, penalità e ricorsi. Come sappiamo Valentino Rossi partirà dall'ultima posizione dopo i fatti di Sepang, costretto ad una rimonta improbabile per provare a difendere i 7 punti che lo separano dal rivale per il titolo, Jorge Lorenzo. Un miracolo sportivo apparentemente impossibile, soprattutto alla luce della grande prova dello spagnolo nelle qualifiche, dal grande giro che lo ha messo in pole position davanti a Marquez e Pedrosa. Lorenzo ha davvero tutti i favori del pronostico, grazie ad una freddezza e ad una forza incredibile, una condizione perfetta che, se portata anche in gara, potrebbe regalargli la vittoria che aspetta da tanto tempo. Gli occhi saranno naturalmente puntati anche su Marquez e Pedrosa e sulla tenuta delle due Honda e su un Rossi chiamato alla prova più difficile della sua carriera: riuscirà la rimonta impossibile? In ogni caso avremo a che fare con una gara imperdibile, irripetibile per come ci siamo arrivati e per quello che vedremo. Non potevamo non esserci anche noi di melty, pronti a raccontarvela con la nostra consueta diretta live.

Crediti: MotoGP, Archivio web