In morte di Robin Williams: 5 cose che non sapevate sull’attore

L'attore Robin Williams
Ecrit par

Cinque curiosità sulla vita di Robin Williams che non tutti conoscono: le ha scoperte il sito americano Huffington Post e melty.it le riporta qui per voi.

Dopo la notizia della morte di Robin Williams, sono stati pubblicata migliaia e migliaia di articoli celebrativi sull'attore suicida. La versione americana dell’Huffington Post ha scelto di raccontare 5 aneddoti sconosciuti al grande pubblico. I fatti riportati riguardano sia la carriera dell’attore, sia alcuni episodi di vita privata che mostrano le sue grandi qualità umane.

Le improvvisazioni durante il film Aladdin
In morte di Robin Williams: 5 cose che non sapevate sull’attore

Robin Williams interpretò la voce originale del Genio, nel cartone animato della Disney Aladdin. Durante le registrazioni Robin Williams diede sfoggio delle sue grandi qualità di improvvisatore, andando a braccio per la maggior parte delle scene e riuscendo a eseguire 40 voci differenti.

Il travestimento da chirurgo per Christopher Reeve
In morte di Robin Williams: 5 cose che non sapevate sull’attore

Nel 1995 Robin andò a trovare vestito da chirurgo l’amico e attore Christopher Reeve, il quale aveva subito un'operazione dopo una grave caduta da cavallo. L'obiettivo era quello di "fargli fare la prima risata della settimana”, come scrisse lo stesso ReeveI nella sua biografia.

Il supporto morale a Steven Spielberg durante le riprese di “Schindler's List”
In morte di Robin Williams: 5 cose che non sapevate sull’attore

Una delle amicizie più importanti di Robin Williams era quella con Steven Spielberg. Durante le riprese del film “Schindler's List”, il regista si faceva chiamare dal comico per farsi raccontare delle barzellette e godersi la sua ironia, con l’obiettivo di tirarsi su il morale, dopo aver girato sul set le scene cariche di tragicità ed emozione del film sull'Olocausto, che vinse l'Oscar nel 1993.

Al liceo fu eletto "persona con meno possibilità di successo"
In morte di Robin Williams: 5 cose che non sapevate sull’attore

Facciamo invece un balzo indietro nel tempo, per la precisione a quando l'attore frequentava le scuole superiori: al liceo Robin Wiliams fu votato dai suoi compagni come la persona con “meno possibilità di successo” della classe. Previsione che, come sappiamo, l’attore è riuscito a ribaltare grazie alla sua sfavillante carriera, che lo ha portato anche a conquistare un premio Oscar.

Il rapporto con i figli e il libro "Il leone, la strega e l'armadio"
In morte di Robin Williams: 5 cose che non sapevate sull’attore

L’ultimo aneddoto riguarda il suo ruolo di padre. Il libro preferito di Robin Williams da bambino era “Il leone, la strega e l’armadio”, il primo della saga fantascientifica le “Cronache di Narnia”, che il comico ha poi deciso di leggere ai suoi tre figli Zachary, Zelda e Cody. L’attore aveva raccontato: “Una volta lo stavo leggendo a Zelda, lei mi chiese di smetterla di fare le voci dei personaggi e di leggerlo in modo naturale, con la mia voce. Quando lo feci lei mi disse subito: così è meglio”.

Questi fatti probabilmente non aggiungeranno niente alle cronache che riguardano la scomparsa di Robin Williams, vittima della depressione, che è avvenuta nelle tragiche circostanze di un suicidio. Ma è proprio grazie a gesti come quelli raccontati che Robin Williams è stato amato così tanto dal pubblico di tutto il mondo, a cui non resta che ricordare i momenti più belli nella vita dell’artista.

Altri articoli su Robin WilliamsRobin Williams morto: 15 citazioni da condividere sui socialRobin Williams: L'attimo Fuggente, il film più amatoRobin Williams si è impiccato in casa con una cinturaRobin Williams e i 10 suicidi più celebri del mondo dello spettacolo

In morte di Robin Williams: 5 cose che non sapevate sull’attore
Crediti: web , Archivio web