Monte Bianco: Jane Alexander in crisi respiratoria (VIDEO)

Jane Alexander e Roberto Rossi
Ecrit par

Jane Alexander è stata male durante la difficile salita al rifugio Monzino. Ecco come hanno reagito l’attrice e la guida alpina Roberto Rossi.

Jane Alexander durante la difficilissima prova della ferrata che porta al rifugio Monzino, ha una crisi respiratoria ad alta quota. Il durissimo percorso salita-ferrata per il rifugio, che alterna tratti a piedi con momenti di cordata, ha messo a durissima prova l’attrice, devastata dalla mancanza di ossigeno. La cordata arancione si stoppa a metà percorso con Jane con un simil-attacco di panico quando si rende conto di essere stanchissima e di non riuscire più a respirare. A 2000 metri, purtroppo per lei, manca l’ossigeno e la fatica risulta amplificata. Dopo essersi rilassata un attimo ed essersi sfogata con le telecamere ("Non riuscire a respirare è una cosa terribile"), Jane Alexander riprende la strada con tenacia e la sua guida Roberto Rossi le propone di cantare le canzoni di Lucio Dalla per non pensare alla fatica. Un espediente utile? Se non altro, i due riprendono il tragitto.

>>>Vedi anche Dayane Mello tradisce Gianluca Zambrotta

La povera Jane prova una rabbia prolettica (“A chi mi dirà che sono venuta qui a divertirmi lo ammazzo!”) e una tristezza nei confronti del figlio che la guarda da casa (“La mamma non ce la fa!”). Poco dopo, anche Stefano Maniscalco (qui le proteste e la lite con la sua guida alpina) ha il problema dell'ossigeno ("l'aria è sempre più fina"). Quello che la povera Jane non sa è che l’ultimo tratto del percorso - un pianoro a 2500 metri - riserva una brutta sorpresa. Gli alpinisti devono trasportare dei massi che corrispondono, in base alla pesantezza, a dei premi: più il sasso è pesante, più il premio è ambito: sushi, champagne, integratori…

Crediti: Twitter