Monte Bianco: Filippo Facci, ritratto del giornalista-alpinista fuori dagli schemi

Filippo Facci a Monte Bianco
Ecrit par

Filippo Facci appare fuori dal coro fin dai primi minuti di Monte Bianco. E per fortuna! Ecco chi è il giornalista provocatore.

A Monte Bianco si è già distinto per il suo sarcasmo, le battute caustiche, il cinismo contestualizzato negli splendidi scenari delle Alpi. Filippo Facci, cordata nera, nasce a Monza nel 1967 ed è giornalista professionista. Ha collaborato con diverse testate come l’Unità, la Repubblica, L’Avanti, l’Opinione, Il Tempo, Il Riformista. Assunto a Mediaset nel 1999, si è dimesso nel 2009. Per cinque anni, Facci ha scritto su Grazia raccontando storie femminili assolutamente false. Negli ultimi si è dedicato alla musica lirica; la sua più grande passione è La Scala e ama alla follia Wagner. Ha anche condotto una serie di talk show e programmi televisivi, mentre nel tempo libero ama scalare (!), praticare sport estremi, giocare a pallone e fare giardinaggio.

Già nei primi minuti dell’adventure game italiano, Facci si è dimostrato irriverente, misantropo e anche volutamente antipatico. Sul web qualcuno nota gli istinti suicidi (a livello di game) della guida in coppia con lui, Andrea Perrod. Ma Facci è sicuramente una perla rara in un reality che parte dalla troppo convenzionale conduzione di Caterina Balivo che deve subire il confronto immediato con quella spumeggiante di Costantino Della Gherardesca, conclusasi la scorsa settimana con la finale di Pechino Express. All’augurio della Balivo “Vinca il migliore!”, Facci ha risposto scocciato: “Ma che augurio è? Dì piuttosto: ammazzatevi tutti bastardi!”. Un inizio che promette faville, sempre se Facci non sarà rapidamente eliminato dal gioco... o dai compagni.

Crediti: Rai, rai