Mondiali basket 2014: Spagna-Francia 52-65, video highlights

L'home page de L'Equipe dopo l'impresa
Ecrit par

La Francia fa il colpaccio e batte in casa la Spagna ai quarti di finale dei Mondiali di basket 2014. Semifinale con la Serbia, domani USA-Lituania. Guarda gli highlights su melyt.it!

L'incredibile, l'impronisticabile, l'inimmaginabile è accaduto: la Francia, falcidiata dalle assenze (su tutti Tony Parker e Joakim Noah), avanzata a fatica oltre il primo turno con una vittoria sudata contro l'Iran, travolta dalla Spagna nel girone di Granada (88-64), fa fuori i padroni di casa ai quarti di finale di Mondiali 2014 (finale 52-65) con una partita perfetta, giocata con intensità in difesa e con grande calma e cinismo in attacco, sorprendendo così gli uomini di coach Orenga che, fin dal primo minuto, sono sembrati aspettare una scossa che non è arrivata. Una scossa che invece hanno dato Boris Diaw e compagni a questo Worldbasket, finora piuttosto prevedibile (con qualche eccezione), ma che vedrà invece la Spagna lontana dal podio e una tra Serbia e Francia a contendere l'oro – verosimilmente – agli Stati Uniti.

Altri articoli su Mondiali basket 2014Mondiali di Basket 2014: Il punto dopo gli ottavi di finaleUSA-Slovenia 119-76: Gli highlights dai Mondiali di basket

La gara inizia subito in discesa per i galletti, che con un ottimo Diaw toccano l'8-0 costringendo le Furie Rosse a rincorrere sin dal principio. Una rincorsa presto coronata, tanto che la Spagna mette la freccia già al 9', ma la Francia non si fa abbattere dalla prima spallata e risponde a tono, andando al riposo con un incoraggiante +7. L'inizio di ripresa di Pau Gasol e compagni sembra presagire un imminente sopravvento spagnolo, ma ancora una volta i ragazzi di Collet si dimostrano più maturi di quanto siano e, con un dominante Rudy Gobert e un chirurgico Mickael Gelabale, continuano a rimanere a galla chiudendo la terza frazione sul -1. L'impensabile succede nell'ultimo quarto: quando i Gasol e Juan Carlos Navarro sembrano pronti a prendersi le proprie responsabilità e condurre in porto la nave iberica, in realtà la Spagna si blocca e resta attonita a guardare i rimbalzi di Gobert e i canestri di un superbo Thomas Heurtel che le scavano la fossa. Senza accorgersene arriva si all'ultimo minuto con 8 lunghezze di margine (che poi superano le 10), e nel silenzio irreale della Madrid Arena sono i Bleus ad esultare. La semifinale contro la Serbia di Sasha Djordjevic sarà da leccarsi i baffi, e il Mondiale subisce una svolta che ne aumenta ulteriormente il fascino. Domani, con USA-Lituania, un altro piatto forte tutto da gustare.

>>> STATISTICHE E ALTRI HIGHLIGHTS

Crediti: FIBA, fiba.com, L'Equipe, FFB