Michele Bravi e Violetta Zironi: Finale di X Factor, il giorno dopo

Violetta e Michele
Ecrit par

Durante la consueta conferenza stampa organizzata al punto Enel di Milano, Michele, vincitore di X Factor 7, e Violetta, grande sconfitta, hanno parlato della loro avventura nel talent e del loro futuro musicale. Scopri di più melty.it.

L’aria che si respira al Punto Enel di Milano – il luogo che ospita i concorrenti del talent subito dopo la loro uscita – è senza dubbio di festa; i finalisti e il vincitore di X Factor 7, Michele Bravi, hanno infatti messo da parte sonno e stanchezza per rispondere alle domande della stampa sulla loro avventura televisiva e il loro futuro musicale. Naturalmente, l’attenzione era tutta rivolta a Michele – andato a letto alle 7: 30 della mattina dopo una notte di baldoria – e alla grande sconfitta di questa edizione Violetta Zironi. Quest’ultima ha fatto sapere ai giornalisti di essere rimasta molto contenta della sua terza posizione, del lavoro svolto con Mika e del duetto con Marco Mengoni . Quando melty.it le ha fatto notare che all’inizio del programma la favorita era proprio lei, ha risposto seccamente: “Non immaginavo assolutamente di vincere. All’interno del loft nessuno ti dice nulla e non hai percezione di cosa c’è lì fuori. Potevo ipotizzare che la squadra di Mika fosse forte, per via della sua carriera, ma di vincere no. E nessuno me l’ha fatto notare una volta uscita”.

Michele Bravi e Violetta Zironi: Finale di X Factor, il giorno dopo

La cantante ha continuato elogiando il percorso scelto per lei da Mika e descrivendo il suo rapporto con il giudice: “Per me è stato come un fratello maggiore, mi ha dato consigli e accorgimenti che nessun altro mi avrebbe potuto dare. Lui, poi, ha visione internazionale, presta attenzione a aspetti che altri non considerano, come l’immagine o la scelta di specifici brani”. Le accuse di presunzione e snobbismo avanzate dal popolo di Twitter sono state invece commentate da un mea culpa: “Magari perché all’inizio cantavo per me stessa, per stare bene, non per gli altri. Mika, però, mi ha insegnato a essere generosa e darmi agli altri durante le mie esibizioni”; e infatti Violetta, nel descrivere il suo inedito, “Dimmi che non passa”, ha proprio espresso il desiderio di voler ricercare un sound allegro e spensierato, e di continuare la strada del pop-folk: “Vorrei che il mio pezzo facesse stare bene la gente quando, per esempio, esce di casa, va a lavoro e accende la radio in macchina”.

Michele Bravi e Violetta Zironi: Finale di X Factor, il giorno dopo

Sul suo futuro musicale è stata chiara – come al solito, del resto: “Non rinuncerei mai al mio ukulele e ai miei strumenti. Più che una cantante, mi considero una musicista. Una musicista della voce”. Per una Violetta fermamente convinta della proprie capacità e del proprio avvenire discografico, c’è invece un Michele che, nonostante la vittoria, è ancora in fase di riflessione: “Non ho capito perché ho vinto. Non me l’aspettavo, davvero. Probabilmente il brano di Tiziano mi ha aiutato, mi ha dato una marcia in più”; e a chi gli ha chiesto delucidazioni sul suo futuro musicale, e sul tipo di cantante che vuole diventare, ha risposto: “Per il momento ho inciso un solo brano, le altre sono state cover. Non so come definirmi, magari con il prossimo album sarà tutto più chiaro. Quello che voglio, però, è diventare un suono. Vorrei che mi riconosceste come un suono, una voce”. Michele ha poi continuato ringraziando Morgan, senza dubbio l’asso nella manica del suo percorso a X Factor, Tiziano Ferro, per l’enorme regalo, e il pubblico che lo ha sostenuto.

Michele Bravi e Violetta Zironi: Finale di X Factor, il giorno dopo

Nel futuro di Michele - dopo il successo della finale di X Factor 7 - c'è senza dubbio tanta musica, magari Sanremo – “Non ci sputo, ma andare a Sanremo tanto per andare no. Bisogna avere un progetto forte, una canzone interessante” - ma anche tanto studio. Dopo essersi diplomato con 100 al liceo classico, il "tesorino" di Morgan ha infatti intenzione di iscriversi all’università e scegliere filosofia. Un bel binomio, quindi. Michele, inoltre, ha chiarito i punti fondamentali del dopo X Factor 7: “L’età non c’entra nulla. Bisogna sapersi gestire, capire cosa vuoi fare e cosa vuole il pubblico e poi fare un compromesso tra le due cose. Il mio futuro va capito dopo l’incisione del primo album. Al momento sono solo il vincitore di un talent”. C’è, infine, anche una chicca (per i più curiosi): ieri sera Tiziano Ferro ha festeggiato insieme a Michele e gli altri finalisti di X Factor 7 subito dopo la proclamazione. Possiamo dire che i due ragazzi, nonostante la giovane età, sembrano avere le idee chiare; a noi, invece, non resta che aspettare, e valutare, i loro futuri lavori musicali.

Michele Bravi e Violetta Zironi: Finale di X Factor, il giorno dopo
Crediti: ., web