Medico in famiglia 9, Giulio Scarpati addio alla serie: "Lele Martini era troppo ingombrante"

Nonno Libero e Lele
Ecrit par

Medico in famiglia 9 si prepara a fare i conti con l'addio di uno dei protagonisti più amati: Lele Martini. L'attore Giulio Scarpati ha spiegato perché lascerà la serie. Leggi di più su melty.it.

Cari fan di "Un medico in famiglia", dovrete farvene una ragione: Giulio Scarpati, alias Lele Martini, abbandonerà la serie. Lo ha svelato lo stesso attore nella trasmissione televisiva "Le invasioni barbariche" condotta da Daria Bignardi. Scarpati, pur riconoscendo di dover tanto al personaggio che l'ha fatto conoscere a milioni di italiani, ha dovuto ammettere che Lele si era preso una parte troppo grande della sua vita, anche professionale. "Mi ha dato tanta popolarità, benessere.. stai bene quando le cose ti vanno bene! ", ma nonostante le numerose soddisfazioni, continua Scarpati: "Ho sempre fatto tante altre cose, Lele era ingombrante. Si era preso una parte, una “partona” di me. Mi doveva lasciar fare altre cose. Io ho sempre bisogno di fare altro". E, in effetti, in questo momento si sta dedicando ad altro. Ha appena pubblicato un libro intenso, "Ti ricordi la Casa Rossa? ", dedicato alla madre affetta dal morbo di Alzheimer. È per lei che ha sentito il bisogno di scrivere una sorta di diario dei ricordi per restituirle, in parte, la memoria. Un'operazione difficile, afferma l'attore, ma necessaria.

Altri articoli su Medico in famiglia 9Medico in famiglia 9: Cast, inizio, anticipazioni, ecco perché potrebbe deludere i fanMedico in famiglia 9: Anticipazioni cast, chi abbandonerà la serieMedico in famiglia 9: Cast, inizio, attori, la storia tra Emiliano e Anna durerà?Medico in famiglia 9: Inizio il 9 marzo, i consigli per ingannare l'attesa!

''E' stato molto doloroso - ha confessato in un'intervista rilasciata all'Ansa - volevo mollare. Sono riuscito ad arrivare in fondo solo perché avevo l'urgenza di restituire a mia madre quella dignità del suo passato che aveva smarrito per strada, la sua personalità, i suoi ricordi, la sua memoria. All'inizio è stato difficile perché per primo non accettavo la sua malattia, non la guardavo negli occhi. Pensavo a torto che bastasse metterle le cuffie dell'iPod, farle ascoltare la musica classica o napoletana che amava tanto per riportarla indietro, mi raccontavo da solo una grande balla, continuavo a mentire. Noi uomini talvolta siamo così, ci ostiniamo a fuggire di fronte alla malattia. E' strano, perché invece mia madre non pensava in certi momenti che a scappare di casa per andare non si sa dove, una volta a Budapest con il taxi''. Non è questo l'unico progetto però che l'attore ha in serbo: è in tournée con una pièce teatrale tratta dal romanzo "L'oscura immensità della morte" di Massimo Carlotto, per la regia di Alessandro Gassman. Scarpati, che quindi non sarà presente nella nona stagione di "Un medico in famiglia", a marzo torna su Rai1 con "Fuoriclasse", al fianco di Luciana Littizzetto. Nella fiction vestirà i panni di un preside un fuori dal comune.

GIULIO SCARPATI PRESENTA "LELE MARTINI" NEL 1998
Crediti: rai, mondadori, Archivio web