Matteo Renzi e le Elezioni Europee 2014: "Il voto della speranza"

Renzi
Ecrit par

Il premier Matteo Renzi ha commentato in conferenza stampa il risultato delle Elezioni Europee 2014 e la vittoria schiacciante del suo PD. Leggi le sue dichiarazioni sul voto e i risultati su melty.it.

É un Matteo Renzi soddisfatto quello che si è presentato in conferenza stampa la mattina dopo le importantissime Elezioni Europee 2014. I risultati hanno espresso un risultato chiaro, con quasi il 41% il PD ottiene un risultato storico e Renzi si ritrova sorprendentemente legittimato e ottiene una spinta definitiva per il futuro della sua azione di Governo. A farne le spese il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, al quale Renzi si è rivolto direttamente: “Mi auguro che il risultato apra una riflessione seria all'interno del M5s. Noi siamo convinti che la nuova legge elettorale deve essere una grande riforma da scrivere insieme. Se questi parlamentari continuano a utilizzare il Parlamento come luogo degli show e delle proteste perderanno i loro elettori. Se invece cambiano atteggiamento, troveranno ascolto per fare insieme le riforme".

Renzi si rivolge direttamente a Grillo

Altri articoli su Elezioni Europee 2014Elezioni Europee 2014: Risultati, Pd e Matteo Renzi al 40%, Movimento 5 Stelle 21%Elezioni Europee 2014: Risultati in EuropaElezioni Europee 2014: Matteo Renzi, Beppe Grillo, Marine Le Pen, top e flopRisultati Elezioni Europee 2014: Sorpresa Lista Tsipras

La parola preferita di Renzi continua ad essere quella del cambiamento, della rottamazione. “Grazie dal profondo del cuore a tutti italiani che hanno dimostrato con una partecipazione molto significativa – ha dichiarato - una delle più alte d’Europa, che questo Paese è decisamente migliore di come ce lo raccontiamo. Adesso non ci sono più alibi per non fare le riforme, la rottamazione può iniziare, l’Italia c’è ed è più forte delle paure. Adesso è ora di cambiare l’UE”. L'appuntamento per il premier è infatti quello del semestre europeo, al quale guardare senza perdere tempo in inutili festeggiamenti, al quale il premier si sottrae, pur mostrando un sorriso che sicuramente varrà molto più di qualsiasi festa. “Nel derby fra rabbia e speranza ha vinto la speranza – gongola il leader del PD - Questo è il momento dell’Italia, che deve guidare il semestre e il percorso di cambiamento dell’Europa partendo dall’assunto che dobbiamo prima di tutto cambiare noi stessi. Il cammino delle riforme in Italia non si ferma e questo è il momento per investire in Italia. L’Italia non solo non torna indietro ma avanti”.

Matteo Renzi e le Elezioni Europee 2014: "Il voto della speranza"

Un pensiero va naturalmente anche ai risultati in Europa delle Elezioni Europee 2014, alla vittoria del Partito Popolare ma anche alla crescita preoccupante degli antieuropeisti e degli euroscettici. Per Renzi le cose non cambieranno più di tanto: “Non trovo uno spostamento di assi in Ue – ha detto - la questione è che o ne usciamo tutti insieme o nessun paese singolo si salva da solo, né la Germania né l'Italia. Tutte le volte che ho parlato con Merkel ho trovato affetto profondo verso il nostro Paese e la volontà di uscire insieme da una situazione e io sono decisamente ottimista". Questo per il premier non sembra proprio il momento di pensare alle Europa, ma di godere di un trionfo che gli darà uno slancio politico incredibile e senza precedenti, nonché la consapevolezza di avere dalla sua moltissimi elettori.

Matteo Renzi e le Elezioni Europee 2014: "Il voto della speranza"
Crediti: web , Archivio web