Masterchef 4: Carlo Cracco, 'Una quarta edizione tra Expo 2015 e giovani speranze' (intervista)

Intervista a Carlo Cracco, giudice di 'Masterchef 4'
Ecrit par

'Masterchef 4' torna questa sera su Sky Uno. Carlo Cracco, uno dei giudici, nel corso della conferenza stampa di presentazione del talent, ha parlato del suo rapporto con i nuovi concorrenti e delle novità che ci aspetteranno. Ecco la sua intervista!

Partirà questa sera - giovedì 18 dicembre - 'Masterchef', il celebre talent culinario di Sky Uno. Dopo la grande finale della settimana scorsa di 'X Factor 8', il giovedì sera torna, anzi continua ad essere di dominio di Sky. Giunta alla quarta edizione, la trasmissione, che ha rivoluzionato con la sua originalità la televisione italiana, è pronta, dopo il successo dello scorso anno, a deliziarci con una nuova stagione ricca di sorprese e di novità. Tra prove esterne internazionali, di cui una dedicata completamente al tema dell'Expo 2015, e ospiti speciali del calibro di Matt Preston (critico gastronomico inglese, nonché giudice di 'Masterchef Australia') e di Antonino Cannavacciuolo (lo chef due stelle Michelin, protagonista del programma 'Cucine da Incubo'), 'Masterchef 4' vedrà, dopo una difficile e insidiosa fase di selezioni (le cui puntate andranno in onda il 18 e il 25 dicembre), i 20 concorrenti affrontarsi per vincere i prestigiosi premi - il titolo di quarto Masterchef d’Italia, 100mila euro in gettoni d’oro e l’opportunità di pubblicare un libro di ricette originali edito da Rizzoli. Appuntamento dopo appuntamento, infatti, i partecipanti saranno esaminati dall'esigente giuria, composta da Joe Bastianich, Bruno Barbieri e Carlo Cracco. Ed è proprio quest'ultimo che, nel corso della conferenza stampa di ieri a Milano, ci ha rilasciato una breve intervista!

Masterchef 4: Carlo Cracco, 'Una quarta edizione tra Expo 2015 e giovani speranze' (intervista)

Come sarà 'Masterchef 4'? E quali novità ci saranno nel corso del programma? È stata un'esperienza molto bella e molto divertente. In questa quarta edizione continueremo il nostro percorso iniziato un paio di anni fa: racconteremo la grande materia prima italiana e la cucina del territorio. Ci sono ingredienti che devono essere raccontati. Se questi non ci fossero, non si andrebbe da nessuna parte. Non mancheranno però le novità.

Masterchef 4: Carlo Cracco, 'Una quarta edizione tra Expo 2015 e giovani speranze' (intervista)

Ha trovato dei miglioramenti e dei cambiamenti nei concorrenti o quantomeno nei partecipanti ai casting? Quest'anno c'è stato un abbassamento dell'età media dei partecipanti: molti di loro sono giovani. Hanno un approccio molto diverso in cucina per cui sono cambiate le dinamiche. Ci sono state persone che hanno cercato l'occasione della vita, altre invece che son venute a cercare un'opportunità, anche di lavoro. E penso che questo sia stato il modo migliore per crearsela.

Masterchef 4: Carlo Cracco, 'Una quarta edizione tra Expo 2015 e giovani speranze' (intervista)

Il prossimo anno ci sarà l'Expo a Milano. Avete affrontato le tematiche dell'esposizione 2015? Nel corso del programma, abbiamo toccato un po' quello che sarà il tema cardine dell'Expo 2015 a Milano. Abbiamo voluto raccontare i continenti attraverso la loro cucina e i loro caratteristici ingredienti. I concorrenti si affronteranno infatti in alcune prove e se la dovranno vedere con elementi provenienti da tutto il mondo.

Crediti: Archivio web, web , archivio web