Maria Sharapova e Serena Williams: Eleganza contro potenza a Wimbledon

Maria, Gregor, e Serena: il triangolo è servito
Ecrit par

Maria Sharapova e Serena Williams si sfideranno alle ore 14 nella semifinale di Wimbledon sul campo centrale. Ecco un confronto interessante fra le due campionesse del tennis.

Oggi, giovedì 9 luglio, è tempo di tennis. Alle ore 14 la russa Maria Sharapova e la statunitense Serena Williams si sfideranno sul campo centrale di Wimbledon nella semifinale di questo Grande Slam londinese, precedute dalla spagnola Muguruza e dalla polacca Radwanska. Il primo incontro è sicuramente il più atteso, sia per il seguito di fan che le due tenniste possono vantare, sia per la loro storica rivalità. Serena è la grande favorita per la vittoria finale e i precedenti fra le due parlano chiaro. Su 19 scontri diretti l’americana si è aggiudicata ben 17 successi. La Sharapova, infatti, è riuscita ad avere la meglio solamente in due occasioni: la famosa finale di Wimbledon del 2004 e lo stesso anno ai WTA Tour Championship di Los Angeles, sempre in finale. Le tenniste sono due forze della natura ma hanno animi e caratteristiche completamente opposte. Mentre Serena Williams è un vero e proprio vulcano in eruzione, Maria Sharapova (fra le più sexy in gara a Wimbledon) è quella che si può definire una “regina di ghiaccio”. Scaviamo più in profondità per scoprire le affinità e le profonde differente fra queste due star del tennis.

Maria Sharapova e Serena Williams: Eleganza contro potenza a Wimbledon

BACKGROUND Benchè diverse, Serena Williams e Maria Sharapova hanno due storie personali simili sotto molti punti di vista ed entrambe provengono da realtà molto umili. La prima è nata e cresciuta a Compton, un degradato sobborgo di Los Angeles, e la seconda è stata allevata in un remoto paesino petrolifero in Siberia dal quale si è trasferita in America con la famiglia dopo il disastro di Chernobyl. Nella vita di tutte e due il padre è stato una figura onnipresente. Il padre di Maria, dopo che la piccola era stata scoperta da una certa Martina Navratilova su un campetto di Mosca, ha seguito la figlia e ne ha curato personalmente gli allenamenti e lo sviluppo della carriera. Il padre di Serena decise che già da piccole lei e sua sorella Venus sarebbero dovute diventare delle stelle del tennis e le iscrisse entrambe all’accademia di Palm Beach dove, guarda caso, si è formata anche la giovane Sharapova. Mr. Williams è tuttora un importantissimo punto di riferimento per Serena.

A colpi di decibel
A colpi di decibel

DENTRO IL CAMPO Le due campionesse non si amano di certo e, dopo il loro ultimo incontro (vinto dalla Williams), Maria Sharapova aveva detto a denti stretti: “Sono felice ogni volta che scendo in campo per affrontarla perché lei è la migliore. E io voglio sempre giocare con le migliori. Sono orgogliosa di giocare nella sua stessa era”. Nonostante questo odio, entrambe sono accomunate dall'attenzione per la scaramanzia. Maria Sharapova odia calpestare le linee del campo e le “salta” fra i vari punti giocati. Ad ogni servizio si toglie i capelli dal volto con una mano e fa rimbalzare la pallina due volte. Serena Williams, dal canto suo, si allaccia le scarpe sempre nello stesso modo e ama usare sempre la stessa doccia a Wimbledon prima dei match. Ah…lei la pallina la fa rimbalzare 5 volte. E due prima della seconda di servizio. La cosa in cui sono assolutamente diverse, invece, è il cosiddetto “grunt”, ovvero l’urlo liberatorio quando colpiscono la palla. Mentre Serena esplode con un tono “mascolino” e poderoso, il marchio di fabbrica di Maria è il “grido ultrasonico” che, a detta degli esperti, raggiunge i 101 decibel. L’equivalente di un aeroplano in fase d’atterraggio. Per gli amanti del genere, le urla delle due tenniste sono addirittura diventati delle suonerie per cellulare.

Maria Sharapova e Serena Williams: Eleganza contro potenza a Wimbledon

FUORI DAL CAMPO Una volta uscite dal terreno di gioco, la supremazia di Serena Williams non è poi così evidente, anzi. Maria Sharapova (impeccabile anche allo scorso Roland Garros) sovrasta nettamente l’americana in numerosi ambiti. Innanzitutto la classe. Oltre a una differenza fisica evidente, la russa possiede un fascino ed un’eleganza che le permettono di essere sempre perfetta in ogni situazione. Maria è la più apprezzata anche nelle occasioni più glamour e il suo gusto per l’abbigliamento è davvero di alta scuola. Serena, al contrario, sembra a disagio fuori dal campo da gioco e, quando si infila un vestito elegante, il contrasto con il suo fisico massiccio e la sua goffaggine sono fin troppo evidenti. La russa è richiesta dai più importanti brand della moda internazionale e i suoi contratti di sponsorship le hanno permesso di raggiungere un patrimonio di quasi 150 milioni di euro. Ben al di sopra delle fortune della Williams.

Maria Sharapova e Serena Williams: Eleganza contro potenza a Wimbledon

VITA PRIVATA Se dentro al campo le due non si amano, fuori dal campo forse è anche peggio. Le scaramucce fra le due sono cominciate nel 2013 quando Serena Williams, durante un’intervista al Rolling Stone magazine, si è lasciata scappare dei commenti piccati sulla russa: “Quella che comincia tutte le interviste con ‘sono felice, sono fortunata’ – riferendosi alla Sharapova – è così noiosa". "Non sara mai invitata alle feste che contano e, se vuole stare con l’uomo dal cuore nero, che faccia pure”. Ma chi è quest’uomo dal “cuore nero”? Ovviamente il tennista bulgaro Gregor Dimitrov. Lui e Serena si sono conosciuti perché allenati dallo stesso coach, Patrick Mouratoglou, e sono stati fidanzati. Quando però Gregor ha abbandonato Mouratoglou, i due si sono lasciati e il bulgaro ha iniziato a flirtare con Maria Sharapova, di cui è l’attuale fidanzato. Serena Williams era uscita devastata da questa storia e aveva dichiarato di soffrire molto. Ad aumentare il carico era poi arrivata la ripicca della russa che aveva rivelato pubblicamente la relazione fra Serena e il coach Mouratoglou: “Se le piace parlare di questioni personali magari dovrebbe parlare della relazione con il suo fidanzato, che è sposato, sta divorziando e ha dei bambini”. Serve altro per accendere la miccia?

Crediti: web , dailymail, melty.it