Maria Elena Boschi: Il nuovo look con la coda di cavallo

Maria Elena Boschi, ministro per le Riforme
Ecrit par

Maria Elena Boschi, ministro delle Riforme del governo di Matteo Renzi, è da giorni impegnata al Senato per la discussione sulle riforme costituzionali. Il nuovo look con la coda di cavallo non è passato inosservato.

Maria Elena Boschi, la celebre Ministra del governo di Matteo Renzi, continua a far parlare di se a causa del suo look. In questi giorni a Palazzo Madama è in corso la discussione per la riforma del Senato ed i riflettori come sempre sono tutti puntati su di lei. Il nuovo cambio di pettinatura, presentato nella seduta del 5 agosto è subito stato ripreso da varie agenzie di stampa. Dopo la contestazione subita al senato, Maria Elena Boschi si ritrova quindi al centro dell’attenzione mediatica, non per la sua attività politica, ma sopratutto per altri "meriti". Il vestito rosso e la coda di cavallo, che mostrano il ministro in versione più estiva rispetto ai tailleur ai quali ci ha abituato, stanno già attirando i commenti su Twitter, non tutti benevoli. Questo è solo l’ultimo di una lunga serie di stili esibiti dalla Ministra, che spesso si lamenta della troppa attenzione che riceve esclusivamente per il suo aspetto.

Altri articoli su Maria Elena BoschiMaria Elena Boschi in perizoma: il fotomontaggio è viraleMaria Elena Boschi: Fotostoria della ministra di Matteo RenziMaria Elena Boschi: Il video della contestazione al SenatoMaria Elena Boschi vs Mara Carfagna: Ministre a confronto

Nel frattempo sembra volgere verso una conclusione il disegno di legge della stessa Boschi per la riforma del Senato. L’utilizzo del cosi detto "Canguro", lo strumento anti-ostruzionismo utilizzato da Matteo Renzi si è rivelato fondamentale per superare l’impasse che il governo ha subito, dopo i circa 7.000 emendamenti presentati in Parlamento dalle opposizioni. A questo punto sembra possibile una conclusione dei lavori per giovedì 7 agosto, ultimo giorno disponibile prima delle ferie estive per i senatori. Le opposizioni, tra cui in primis il Movimento 5 Stelle, gridano allo scandalo, mentre la maggioranza si accinge a festeggiare quello che potrebbe essere uno dei più grandi successi di questa legislatura.

Crediti: Youtube, web