Marco Mengoni, Justin Bieber, Coldplay: Tutte le bufale del mondo della musica

Marco Mengoni, Justin Bieber, Coldplay: Tutte le bufale del mondo della musica
Ecrit par

C’è chi gli scherzi li fa e chi li subisce: al Primo Aprile non sfugge nessuno, figuriamoci gli artisti più famosi. Dallo scherzo del numero di cellulare di Justin Bieber alla morte di Marco Mengoni: ecco le bufale più celebri del mondo della musica!

Buon Primo Aprile a tutti! Il giorno dedicato agli scherzi e alle bufale di ogni tipo non risparmia nessuno, nemmeno le star del mondo della musica. Da quando il web ha conquistato un ruolo fondamentale nella vita di ciascuno, il fenomeno è cresciuto rapidamente: la sfida è inventare il pesce d’aprile più plausibile o perlomeno quello capace di acchiappare più click. Spesso nel mirino degli scherzi ci finiscono gli artisti, ma alcune volte sono proprio i vip del panorama musicale a prendersi gioco dei propri fan. Una delle bufale più comuni in questo campo è quella relativa alla morte di un personaggio. La lista degli artisti più volte “morti sul web” è praticamente infinita, ma tra le notizie che hanno avuto più risonanza in Italia c’è senza dubbio quella relativa alla prematura scomparsa di Marco Mengoni, il 'Guerriero' della musica italiana.

Questa la notizia falsa lanciata sul web nel dicembre 2014 da uno dei molteplici siti dediti alla creazione di bufale “acchiappa click”: “Lutto nel mondo della musica Italiana, è scomparso all’età di 26 anni il giovane cantante Marco Mengoni. L’ex vincitore di X-Factor è stato trasportato d’urgenza al Policlinico Umberto I dopo un gravissimo incidente mentre viaggiava oltre i 300 km/h a bordo del suo CBR 1200 in stato d’ebbrezza. Il giovane secondo le prime dichiarazioni dei medici sarebbe morto durante il trasporto in ambulanza per cause naturali. Il vuoto che lascia nel cuore dei suoi fans è incolmabile poiché a breve si sarebbe svolto il suo prossimo concerto.” La stessa sorte è toccata a Fibra Fibra, morto in incidente stradale secondo un finto tweet di qualcuno che si era impadronito del profilo del giornalista Enrico Mentana.

Le star della musica, però, non perdono occasione per prendere in giro il web, oltre che essere vittima degli scherzi: è il caso di Justin Bieber e, ancora una volta, di un tweet galeotto! “Come promesso OGGI risponderò alle chiamate di tutte le mie fan al numero (888) 8479869. Ci sentiamo presto! ”: questo il messaggio twittato dall’artista, in cui accuratamente sostituito il suo vero numero di telefono con quello della redazione di TMZ. Risultato? I quel 1° aprile del 2013 la redazione di TMZ è stata bombardata da telefonate di fan sfegatate, desiderose di parlare con Justin Bieber. Più evidente, ma non per questo meno divertente, il pesce d’aprile dei Coldplay del 2010. La band, in quell’occasione, aveva presentato sul proprio sito personale il lancio del profumo “Coldplay – Angst”, una “deliziosa” fragranza all’essenza di sangue, lacrime e sudore. In tema di musica e bufale, però, i veri maestri rimangono ad oggi i Beatles. La celebre storia della fantomatica morte di Paul McCartney (e della sua sostituzione con un sosia! ) è infatti ancora uno dei tormentoni del web.

Crediti: Youtube, web