Marco Belinelli e Barack Obama: Gli Spurs dal Presidente

Marco Belinelli e gli Spurs ricevuti da Obama
Ecrit par

Assieme ai suoi San Antonio Spurs, Marco Belinelli è stato ricevuto da Barack Obama alla Casa Bianca. Il presidente ha continuato la tradizione di ricevere nel suo ufficio i campioni NBA uscenti, con belle parole per l'italiano.

Il 12 Gennaio, Marco Belinelli ha vissuto un momento storico: dopo la vittoria del campionato NBA 2013/2014 con i San Antonio Spurs, l'"americano" da San Giovanni in Persiceto è stato ricevuto addirittura da Barack Obama alla Casa Bianca. Per il Presidente degli Stati Uniti è tradizione accogliere ogni anno i campioni NBA in carica, e questa volta ha trovato parole di elogio per Belinelli: nel divertente e informale incontro a Washington, Obama - storico tifoso di Chicago, ex squadra dell'italiano - ha detto che "Marco Belinelli ci manca moltissimo ai Bulls". Tutto questo prima di lasciare spazio a coach Popovich e ai tre big di San Antonio - Tony Parker, Tim Duncan e Manu Ginobili - per la consegna al Presidente della maglia speciale e del pallone autografato.

"E' stato qualcosa di veramente speciale. Avevo già conosciuto il presidente Napolitano e ora ho conosciuto Obama, che ha speso delle belle parole per me" ha detto Belinelli, che non era il solo italiano presente nella East Room: leggermente defilato rispetto ai giocatori e seduto assieme allo staff, c'era anche Ettore Messina, ex allenatore di Virtus Bologna, Cska Mosca, Real Madrid e Benetton Treviso, prima di diventare uno dei più stretti assistenti di Coach Popovich. Obama, la cui reotirca ha fatto sembrare l'incontro come una normalissima rimpatriata tra amici, ha chiuso l'incontro con una battuta che allude alla sua rielezione: "Se volete sapere come vincere due titoli di seguito, sapete dove trovarmi”.

Crediti: web