Malta-Italia 0-2: Il video dei gol

Ecrit par

L’Italia passa a Malta con una doppietta di Mario Balotelli e conserva il primo posto nel girone B, valido per le qualificazioni al mondiale 2014. Primo tempo difficile, con Buffon che para un rigore. Secondo tempo in discesa.

Doppio Balotelli, e grandioso Buffon. Dopo il pareggio per 2 a 2 contro il Brasile, la nazionale allenata da Cesare Prandelli batte Malta 2 a 0 con doppietta di Mario Balotelli e continua la sua corsa verso il Mondiale 2014. 13 punti in 5 partite, e il primo posto nel girone B è al sicuro. Malta, che non vince una gara ufficiale dall’11 ottobre 2006 contro l’Ungheria, è alla sesta sconfitta su sei contro gli azzurri. La Nazionale di Cesare Prandelli invece rimane imbattuta nelle qualificazioni mondiali: l’ultima sconfitta risale al 9 ottobre 2004, contro la Slovenia. Primo tempo quasi di sofferenza, dove i maltesi riescono ad arrivare più volte davanti a Buffon grazie al loro capocannoniere Micheal Mifsud. Ma è lo stesso Mifsud che sbaglia clamorosamente il rigore del possibile pareggio al 15” del primo tempo, e colpisce in pieno la traversa su tiro dalla distanza. Due occasioni d'oro per la nazionale maltese, le uniche in tutta la partita.

“Il vento ha condizionato i passaggi a distanza”, ha provato a spiegare Cesare Prandelli alla fine della partita. La prestazione dei suoi giocatori, infatti, non è stata entusiasmante, in previsione delle più importanti sfide di Confederations Cup a giugno 2013. La verità è che per l’Italia la partita è cominciata in discesa, con il rigore su El Shaarawy battuto da Balotelli a rete, e si è archiviata definitivamente al 45” del primo tempo, con il secondo gol di Balotelli, su assist di De Sciglio. Il secondo tempo si è aperto con la chiara occasione di Giaccherini, ma nessuno dei giocatori ha cercato sul serio il colpo del k.o. Le altre partite del girone B si sono concluse con il 3 a 0 della Repubblica Ceca sull’Armenia, e con il pareggio tra Danimarca e Bulgaria. La Danimarca, che pure era andata in vantaggio con lo juventino Nicklas Bendtner, classe 1988, non è riuscita ad andare al di la dell’1 a 1. La partita Malta-Italia di questa sera sarà ricordata probabilmente come l’ultima convocazione di De Sanctis: il portiere del Napoli ha annunciato questa mattina il suo ritiro dalla Nazionale al c.t. Cesare Prandelli.

Crediti: Archivi web, Archivio web