Madonna e Josephine Georgiou: trasgressione, sessismo e ridicolo (VIDEO)

Madonna inciampa sul palco
Ecrit par

Madonna fa discutere per il gesto nei confronti di una fan, a cui ha sfilato il corpetto scoprendole il seno. Cosa sarebbe successo se lo avesse fatto un Robin Thicke qualunque?

Chissà cosa avrà pensato Robin Thicke - quello del “sessismo un tanto al chilo” del video di “Blurred Lines” con Emily Ratajkovski e il twerk bollente con Miley Cyrus agli MTV VMA del 2013 - dopo aver visto l'ultima “performance” della collega Madonna. Lady Ciccone, impegnata in questi giorni in un non fortunatissimo “Rebel Heart Tour” in Australia, dopo aver fatto imprecare i fan per i ritardi monstre e i suoi stati di ubriachezza, ne ha combinata un'altra ieri sera durante il concerto a Brisbane. Madonna ha infatti inscenato un siparietto piuttosto malizioso con una fan minorenne, invitata a salire sul palco. Josephine Georgiou, questo il nome della 17enne spettatrice, prima è stata “salutata” dalla popstar con un “Sei il genere di ragazza che ti fa venir la voglia di darti una sculacciata”, poi le è stato letteralmente strappato via il corpetto nero dalla 57enne cantante. Josephine è rimasta quindi a seno nudo per qualche secondo, tra le risa e lo stupore generale.

“Oops, questa potrebbe essere una molestia sessuale”, ha poi ridacchiato la stessa Madonna a gesto compiuto. La giovane, dal canto suo, non è rimasta in alcun modo traumatizzata dall'episodio, anzi: “Si è trattato del miglior momento vissuto in vita mia, come potrei denunciare Madonna?”, ha dichiarato al Courier Mail australiano, per poi aggiungere: “Solo io posso stabilire se si sia trattato di un'umiliazione nei miei confronti”. Di tutta evidenza, è normale che una fan accanita non riesca proprio a criticare il suo idolo – a maggior ragione se ne condivide lo spirito “Rebel” - ed è altrettanto pacifico che giudicare un'azione del genere, compiuta sulla sua pelle (e sul suo corpo) faccia parte in primis delle sue prerogative. Resta il fatto che l'ormai invecchiata Regina del Pop si è resa protagonista dell'ennesima iniziativa discutibile, che in altre circostanze sarebbe stato censurata in modo ancor più perentorio.

I tempi di “Live to tell” e “Like a Virgin” sono passati da un pezzo: Madonna, è assodato, non è più artista di primo pelo e le classifiche di vendita e i dati di download stanno lì a dimostrarlo. Come altre star “attempate” (ed è del tutto legittimo), Madonna persiste però a diffondere la sua musica nel mondo e a portare avanti tournée faraoniche. Ciò che lascia perplessi è lo stile che accompagna questa sua fase discendente di carriera: passi il playback, passino i ritardi agli show, passi l'alcool... mentre però un Bono Vox (U2) invita simpaticamente a ballare una fan sulla note di "Torna a Surriento", come ricordo nostalgico dei vecchi Zoo Tv tour, Madonna risulta volgare e fuori luogo mostrando un certo sadismo (“sei da sculacciare”) e oggettivizzando, di fatto, il corpo di Josephine Georgiou. Certo, l'obiettivo magari era solo farsi una risata “piccante”, ma certe forme di trasgressione - come dimenticare il bacio lesbo alle "compagne" Britney Spears e Christina Aguilera? - appaiono ridicole alla soglia dei 60, perdipiù con una minorenne. In fondo, però, alla Madonna che seppe rompere gli schemi del linguaggio musicale e visivo possiamo perdonare tutto... Robin Thicke o un rapper qualunque, invece, l'avremmo crocifisso per ordinario "sessismo".

Crediti: Facebook, Archivi web, archivi web, Youtube