Mad Max Fury Road: 5 cose da sapere sul remake

La cover di Mad Max: Fury Road
Ecrit par

Il 14 maggio sbarca nei cinema di tutto il mondo "Mad Max: Fury Road", kolossal d’azione con Tom Hardy e Charlize Theron. Dietro la cinepresa George Miller, l’inventore dell’omonima saga anni ’80. Scopri tutto su melty.

I multisala di tutto il pianeta sono pronti a tremare. Giovedì 14 maggio arriva al cinema Md Max: Fury Road, enorme produzione americana con protagonisti Tom Hardy ( il Bane de Il Cavaliere oscuro – il ritorno) e la bellissima Charlize Theron, per l’occasione rasata a zero. Anticipato da una lunga serie di trailer bellissimi e spettacolari,Mad Max si preannuncia come il film più potente ed esplosivo del mese. Ma chi è Mad Max? Di cosa parla il film? Scopriamo insieme cinque cose fondamentali sul film: dal personaggio alla saga, passando per la trama di Fury Road, la carriera del regista e le curiosità dal set.

Mad Max Fury Road: 5 cose da sapere sul remake
il personaggio

Mad Max è un personaggio creato dal regista australiano Frank Miller nel 1979 per il film Interceptor. In un pianeta Terra che sta finendo le risorse energetiche e che sta precipitando nel caos, Max, interpretato da un giovanissimo Mel Gibson, è un agente che vede la propria famiglia sterminata da dei pirati della strada: da quel momento decide di diventare un cavaliere solitario che, attraversando il deserto sulla sua auto V8 Interceptor Ford Falcon XB GT Coupé, insegue la propria vendetta.

Mad Max Fury Road: 5 cose da sapere sul remake
la saga di mad max

Dopo il successo del primo film, il visionario regista George Miller mise mano a due sequel che sono entrati nella storia del cinema action anni ’80: Interceptor 2 – il guerriero della strada (1981) e Mad Max – Oltre la sfera del tuono (1985). Le avventure di Max, sempre interpretato da Mel Gibson, proseguono attraverso un mondo ormai orfano di qualsiasi materia prima e totalmente in mano a bande criminali disposte ad uccidere per un litro di benzina. La saga di Mad Max, oltre ad aver lanciato la carriera cinematografica di Mel Gibson, è ricordata per aver fatto nascere, di fatto, l’industria cinematografia australiana. Dopo 30 anni esatti dall’uscita dell’ultimo capitolo, dunque, ecco arrivare un nuovo film della saga: Mad Max: Fury Road.

la trama

Secondo le prime indiscrezioni, non si dovrebbe trattare di un reboot ma di un seguito vero e proprio alle vicende dei film degli anni ’80. In una Terra ormai ridotta a landa desolata dove scorrazzano bande violente di saccheggiatori, Max (Hardy), uomo solitario, incontra Furiosa ( Theron), una donna che insieme ad alcune schiave scappa dal tiranno che governa la zona: Immortan Joe. Dopo essersi rifiutato di aiutarla, verrà rapito e torturato proprio da Immortan Joe. Riuscito a scappare, deciderà di aiutare Furiosa nella guerra al sanguinario tiranno e ai War Boys, il suo esercito personale.

il regista

George Miller, l’inventore della saga originale oggi tornato dietro la macchina da presa per questo nuovo episodio, è considerato uno dei grandi maestri visionari degli anni ’80: i suoi tre capitoli su Mad Max sono considerati tra i più influenti action apocalittici del cinema moderno, per come hanno saputo creare un universo sporco, cyberpunk e violento da cui hanno attinto a pieni mani molti film successivi: uno su tutti, "Waterworld".

Mad Max Fury Road: 5 cose da sapere sul remake
curiosità

Le riprese si sono svolte prevalentemente nel deserto del Namib, in Namibia, ma alcune scene sono state girate nel deserto australiano e in Sud Africa. Il budget iniziale del film era di 100 milioni di dollari. Le riprese sono iniziate il 2 giugno 2012 e sono terminate il 17 dicembre dello stesso anno, a causa di uno sforamento del budget che obbligò la Warner Bros. ad inviare un dirigente per rimettere in carreggiata il progetto. Il regista ha infatti lavorato in molta autonomia al progetto, riuscendo ad imprimere la propria impronta al film senza eseguire troppo diligentemente gli ordini della produzione. A dimostrazione della grande libertà in cui hanno lavorato regista e attori,Tom Hardy ha rivelato in una recente intervista che il film non avrà nulla a che fare con i soliti action americani, ma che assomiglierà moltissimo ad “una fusione tra il Cirque du Soleil e gli Slipknot”.

Crediti: mad Max Fury Road trailer, La chaine de Toto/Rockstar Games, Mad Max, Mel Gibson, Mad Max Fury Road