M5S: Chi sono Vito Crimi e Roberta Lombardi, capigruppo Senato e Camera

Il capogruppo al Senato del m5s Vito Crimi
Ecrit par

Il Movimento 5 Stelle ha nominato i propri capigruppo al Senato e alla Camera, il palermitano e bresciano d'adozione Vito Crimi e la romana Roberta Lombardi. Entrambi resteranno in carica tre mesi, per poi ruotare a turno.

I primi due capigruppo per il Senato e per la Camera del Movimento 5 Stelle sono Vito Crimi e Roberta Lombardi. Chi sono? Dove sono stati eletti e qual è il loro passato? Il senatore Crimi, 40 anni, è stato eletto in Lombardia nella posizione numero uno in quanto vincitore delle parlamentarie. Residente a Brescia ma originario di Palermo, Crimi lavora come assistente giudiziario alla Corte d’Appello della sua città. E’ laureato in matematica ed è attivo nei meetup “Amici di Beppe Grillo” dal 2007. Nel 2010 è stato candidato dal Movimento 5 Stelle come candidato alla Presidenza della Regione Lombardia, ricevendo il 3% dei consensi, circa 144 mila voti. Da quell’elezione è portavoce del Movimento in Lombardia. Crimi è noto per essere molto vicino sia a Beppe Grillo che a Gianroberto Casaleggio, presenti in mattinata nella riunione con i parlamentari M5S, il che dà l’idea del valore della sua nomina rispetto all’importanza che i senatori avranno in questa legislatura.

>>>>Segui la diretta streaming del Movimento 5 Stelle a Roma su melty.it

L’altra capogruppo del Movimento 5 Stelle è Roberta Lombardi. Romana, mamma e laureata in giurisprudenza e, come Crimi, attiva nei meetup dal 2007. Nel 2008 si candidò con la Lista Civica “Amici di Beppe Grillo Roma”, arrivando seconda come numero di preferenze. “Ora lavoro da poco più di 9 anni in un’azienda italiana, anzi romana – scrive sul suo blog - che fa arredamento d’interni chiavi in mano per clienti Top Spender (emiri, miliardari vari, oligarchi russi etc etc) in tutto il mondo". Poche ore fa la neo eletta capogruppo su Facebook ha scritto: “Riunione informale tra eletti nazionali 5 stelle. Una chiacchierata per conoscersi e imparare a relazionarsi. Pagati 126 euro di ristorazione e 181,50 euro per la sala, tutti raccolti tra di noi”.

Crediti: Archivio web, Archivi web