Luciana Littizzetto a Che Tempo Che Fa: Elezioni, Salvini e invenzioni della Silicon 

Luciana Littizzetto
Ecrit par

Nella puntata del 30 novembre di Che Tempo che Fa, Luciana Littizzetto fa gli auguri a Fazio a modo suo e parla delle elezioni, di Matteo Salvini e di un bizzarro profumo inventato nella Silicon Valley. Guarda il video.

Nell'ultima puntata del classico appuntamento della domenica sera con Che Tempo che Fa, in diretta su Rai 3 alle 20.10, si è festeggiato – tra le altre cose – anche il 50esimo compleanno del conduttore Fabio Fazio, ormai un'istituzione di Rai 3 e del piccolo schermo italico. Non poteva certo mancare, quindi, l'intervento di Luciana Littizzetto, che nel suo consueto monologo ha approfittato dell'occasione per rifarsi delle ironiche frecciate ricevute in occasione del suo 50esimo compleanno qualche settimana fa. Nella puntata del 30 novembre, la comica torinese ha iniziato proprio ricordando la ricorrenza, e dopo aver aver chiesto a Fazio “hai fatto quella cosa che volevi fare da tempo, il piercing ai capezzoli? ”, lo ha messo alla berlina con un impietoso confronto tra lui e Brad Pitt, con l'evoluzione delle loro foto negli anni.

Luciana Littizzetto a Che Tempo Che Fa: Elezioni, Salvini e invenzioni della Silicon 

Nel resto del proprio quarto d'ora, la Littizzetto ha toccato innanzitutto l'argomento elezioni, parlando della bassa affluenza, del crollo di Forza Italia (“La Santanché si attacca ai capelli di Brunetta, la Biancofiore si morde la coda da sola, Fitto fotte Toti, Toti fotte Fitto”) e della nascita di una nuova destra guidata dal rampante Matteo Salvini (“Pare che anche Casadei voglia cambiare la canzone e fare 'Padania mia, Padania in fiore'”). In vista di una possibile alleanza con il partito nazionalista francese di Marine Le Pen, la Littizzetto ha anche suggerito un nome per il nuovo partito: “Le Pen dur”. L'ultima gag, come sempre la più frivola, ha riguardato invece una nuova invenzione sviluppata nella Silicon Valley, un profumo biologico per modificare l'odore delle parti intime delle donne trasformandolo in un piacevole odore di pesca. La domanda, a quel punto, è sorta spontanea: “Se ci metti sopra lo spumante, puoi fare un Bellini? ”.

Crediti: Archivio web, rai,tv