Luciana Littizzetto e la letterina di Natale a Che Tempo che Fa (VIDEO)

luciana littizzetto | lettera Natale | che tempo che fa
Ecrit par

Nell'ultima puntata di stagione di Che Tempo che Fa, Luciana Littizzetto ha letto la sua consueta letterina di Natale. Guarda il video integrale su melty.it.

Nell'ultimo appuntamento del 2015 di Che Tempo che Fa, Luciana Littizzetto si è congedata col pubblico di RaiTre con la consueta letterina di Natale in chiave satirica. Primo tema è la pensione: "Ti prego Babbo Santo, non andare mai in pensione perché faresti la fame" - dice ironizzando l'attrice - "Dovresti trovarti un altro mestiere per campare ma, vestito così, l'unica cosa che puoi fare è guidare i carri al Gay Pride". Poi si passa alla richiesta dei doni: un paio di calzini blu per Matteo Renzi ("perché con quelli azzurri sembra il Mago Zurlì") e un vestito nero alla Santanchè ("così torna la Crudelia De Mon che tutti noi amiamo"). Lucianina chiede a Sant Claus che un giorno Carlo Tavecchi si scopra di colore, omosessuale ed ebreo "così la smette di dire cagate nelle interviste".

Luciana Littizzetto e la letterina di Natale a Che Tempo che Fa (VIDEO)

La Littizzetto ha chiesto a Babbo Natale se è intenzionato a "donare" altri bambini a Michelle Hunziker: "Se sì, allora esagera. Dalle un parto quadrigemellare così si mette avanti col lavoro e li spara tutti in una volta sola!". L'attrice ha chiesto meno lampade per Carlo Conti, una nuova maratona per Enrico Mentana e nuove campagne pubblicitarie in intimo per David Beckham ("così le attese in aeroporto si fanno più leggere"). Una accorata richiesta la fa anche per Belen Rodriguez: "non riesce ad ampliare la larghezza delle sue scollature. Vestiti più scollati di così non esistono in natura!"; la soluzione è regalarle un altro paio di seni, anzi quattro... così ne ha sei "come la Lupa del Campidoglio".

"Berlu ha già tutto" - chiosa Lucianina - "Ma sei hai una cugina giovane e figa, gliela presenti. Gli fa piacere". E sulla Capitale, aggiunge: "Dona un nuovo sindaco a Roma, migliore degli ultimi due: non ci vuole molto". La letterina si concluse con un momento serio: il ricordo di Valeria Solesin. Qui di seguito, il video integrale.

Crediti: Rai