Luca Argentero è una donna per il nuovo film: Il Jared Leto italiano?

Luca Argentero vestito da donna con i colleghi sul set del film.
Ecrit par

Luca Argentero sul set del nuovo film "Fratelli unici" è vestito da da donna, con tanto di tacchi e parrucca bionda. Jared Leto con "Dallas Buyers Club" potrebbe aver portato aria di cambiamento anche in Italia.

Nel film “Fratelli Unici” reciteranno due tra i più famosi sex symbol italiani: Raul Bova e Luca Argentero. Nella pellicola, i due attori sono fratelli: Bova è un uomo affermato nel lavoro, restìo all’amore, Argentero il classico, eterno Peter Pan: solo un incidente a riunirli dopo tanto tempo. Per ora, la trama del film, diretto da Alessio Federici (regista di “Stai lontana da me”, con Ambra Angiolini, 2013), non ci racconta nulla di nuovo rispetto alle classiche commedie americane, rivisitate in chiave italiana (sullo stile di “Buongiorno papà”). La novità di "Fratelli Unici", invece, arriva direttamente dal set, e precisamente dalle foto Luca Argentero, che indossa dei panni del tutto nuovi: l'attore è passato dal nudo integrale del film “Cha Cha Cha” agli abiti femminili per il suo nuovo personaggio. Luca Argentero, nelle immagini, indossa un trench, tacchi alti, una parrucca bionda e trucco vistoso.

Luca Argentero non è certo aggraziato quanto il premio Oscar 2014 Jared Leto in “Dallas Buyers Club”, ma ultimamente sono molti gli attori, icone di bellezza, che si vestono da donna, o interpretano la parte di omosessuali nei film. Jared Leto sembra aver lanciato una moda: se prima, in Italia, si gridava allo scandalo per i film sull'omosessualità, o comunque se ne parlava a bassa voce, ora c'è un vero e proprio exploit. Raul Bova e Marco Bocci sono stati recentemente fotografati durante una scena omosessuale hot sul set di "Scusate se esisto", Riccardo Scamarcio nel film di Ozeptek "Mine Vaganti" ha interpretato un omosessuale, e probabilmente il regista sta iniziando quasi ad abusare di personaggi gay: anche Filippo Scicchitano, nella nuova pellicola "Allacciate le cinture" interpreta un ragazzo omosessuale.

E ora si è aggiunto Luca Argentero, che comunque non è nuovo a parti di questo tipo: nel 2009 è stato protagonista del film "Diverso da chi? " con Claudia Gerini, in cui interpretava un politico gay. L'abbigliamento femminile di Argentero potrebbe essere solo una piccola gag all'interno del film e forse le produzioni nostrane stanno solo seguendo la moda del momento, o, invece, magari il cinema italiano potrebbe farsi portatore di qualche cambiamento socioculturale. Ad inizio marzo anche papa Francesco in persona, in ritiro ad Ariccia, stava studiando per cercare di "capire le unioni gay". Ai tempi della Russia di Putin, in cui gli omosessuali ancora sono ancora discriminati in maniera violenta, sarà mica ora che l'Italia si dimostri un paese di una certa apertura mentale con le parole, i fatti e la cultura?

il trailer di "Diverso da chi? "
Crediti: web , Instagram